Giovedì, 16 Settembre 2021
Montesilvano Montesilvano / Via Ludovico Ariosto

Via Ariosto, i proprietari delle case occupate abusivamente rispondono alle accuse

Dopo essere stati tirati in ballo ed accusati di negligenza, ecco lo sfogo dei proprietari dei 48 appartamenti del 'ghetto' di Montesilvano: "Grazie, Sindaco. Un provvedimento che attendavamo da oltre 20 anni"

Non accennano a placarsi le polemiche riguardanti l'esecuzione coatta di sgombero compiuta dalle forze dell'ordine nelle palazzine Viola e Tillia di via Ariosto. Attraverso un comunicato, i legittimi proprietari delle 48 abitazioni fanno conoscere la propria posizione in merito alla vicenda che li vede coinvolti, loro malgrado. Questi i passaggi più significativi che riportiamo per dovere di informazione:

«In questi ultimi giorni abbiamo letto, purtroppo, tantissime inesattezze e ancor peggio insinuazioni circa la proprietà degli appartamenti, che invece è non solo chiara ma anche in perfetta regola. Grazie all’operazione di sgombero, abbiamo ottenuto un risultato importantissimo. In tutti questi anni, infatti, l’occupazione abusiva di molti degli appartamenti non ci ha consentito, tra le altre cose, di eseguire quegli interventi manutentivi necessari. Oggi invece finalmente possiamo ritornare ad usufruire delle nostre proprietà, cominciando ovviamente ad adempiere a quelle disposizioni contenute nell’ordinanza firmata dal sindaco Francesco Maragno con cui ci impegniamo a fare tutto il possibile per ripristinare i requisiti essenziali di agibilità degli immobili, restituendo un’immagine completamente agli antipodi di quella che purtroppo in questi lunghi anni le ha connotate. Ringraziamo il sindaco Francesco Maragno e tutte le forze dell’ordine coinvolte nell’operazione di sgombero».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Ariosto, i proprietari delle case occupate abusivamente rispondono alle accuse

IlPescara è in caricamento