Ladri banchettano prima di commettere il furto in due stabilimenti balneari a Montesilvano

Presi di mira i lidi "Voglia di mare" e "Osteria del Brigantino". Distrutti gli arredi interni, saccheggiati i frigoriferi e rubate stecche di sigarette e fondo cassa. Nel mezzo, uno spuntino notturno

Hanno agito totalmente indisturbati, a tal punto da permettersi il lusso di stuzzicare qualcosa prima di portarsi via soldi e beni di ogni tipo. Un colpo non proprio repentino, agevolato dagli scarsi controlli, dall'assenza di telecamere di sorveglianza e dall'illuminazione fioca. I ladri hanno utilizzato un arnese da scasso per entrare all'interno dello stabilimento "Voglia di mare" sul lungomare di Montesilvano, messo a soqquadro prima di individuare la merce da rubare. Il bottino di sigarette, per un valore di circa 2000 euro, e di un centinaio di euro in banconote di piccolo taglio e monete, non è bastato a soddisfare i saccheggiatori che hanno avuto anche il tempo di consumare del cibo e bere qualche liquore.

Il presidente del Sib Confcommercio Padovano, titolare del ristorante, ci ha spiegato:

"I ladri hanno danneggiato la porta in vetro e una volta all'interno si sono diretto verso il mobile blindato che contiene le sigarette, che è stato forzato rubando il bottino. Prima di andarsene, però, vedendo che la situazione era tranquilla hanno pensato bene di mangiare delle seppie e piselli prima di darsi alla fuga. Sicuramente il furto è avvenuto a tarda notte, considerando che il lungomare di Montesilvano d'inverno è deserto e dunque hanno potuto agire indisturbati"

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Non contenti, hanno ripetuto l'operazione nello chalet vicino, l'Osteria del Brigantino. Anche in questo caso, mobili e scaffali a terra, un telefono cellulare Iphone messo in tasca assieme a 70 euro di fondo cassa, e una scorpacciata di dolci e cioccolatini. I carabinieri, giunti sul posto dopo diverse ore, hanno trovato a terra anche cicche di sigarette, a testimonianza di una "pausa furto" dei malviventi che non hanno avuto alcuna fretta prima di abbandonare il luogo del misfatto. Le indagini risultano complesse, non essendoci filmati da esaminare e testimoni da ascoltare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I gilet arancioni manifestano a Pescara: “Cacciare Conte, sì a un nuovo parlamento”

  • Recuperata auto rubata a Pescara dopo inseguimento su autostrada A14 con veicolo abbandonato in discesa

  • Tragedia nell'ospedale di Pescara, uomo precipita dal settimo piano e muore

  • Febbo rassicura il settore dei giochi e scommesse: "Dalla conferenza Regioni è arrivato l'ok alla riapertura"

  • Titolare ubriaco di un locale della movida finisce nei guai: insulta e minaccia i poliziotti durante i controlli

  • Spunta la “tassa Covid” anche sulle auto: "Non pagate, è illegittima"

Torna su
IlPescara è in caricamento