Lunedì, 2 Agosto 2021
Montesilvano Viale Aldo Moro

Montesilvano: Forza Nuova occupa la Stella Maris

Da due giorni ormai il movimento Forza Nuova ha occupato la Stella Maris, l'ex colonia abbandonata ormai da decenni. Sabato il leader Forconi ha anche incontrato il presidente Testa

Il coordinatore regionale di Forza Nuova Abruzzo, Marco Forconi, ha reso noto che il giorno 9 luglio 2011 alle ore 8,00, il movimento politico di cui fa parte ha stabilito l'occupazione del complesso fascista ‘Stella Maris’ sito a Montesilvano.

Forconi spiega che si tratta certamente di un'azione forte ma logica conseguenza delle politiche urbanistiche ed amministrative a dir poco discutibili della giunta di centrodestra attuale, e di quelle del centrosinistra in precedenza, nel vano tentativo di restituire un importante spazio alla collettività pescarese.

Forza Nuova - continua il coordinatore regionale - ritiene impossibile continuare a leggere Montesilvano come una zona dormitorio ed insensato concepire il suo territorio come una valvola di sfogo per interessi privati che poco hanno a che fare con la comunità ed il pubblico.

Il movimento politico di estrema destra si interroga su dove siano gli spazi di aggregazione sociale e culturale a Montesilvano, i teatri, le biblioteche e, che fine abbiano fatto le promesse fatte dall'amministrazione comunale alle famiglie con prole affetta da handicap psicomotori.

Forconi sottolinea che, considerate tali mancanze, l'occupazione del complesso 'Stella Maris' rappresenta un gesto di sottrazione di uno spazio pubblico allo spreco ed all’inettitudine a favore della socialità, e valuta positivamente che i giovani e i cittadini si auto-organizzazino per riappropriarsi e riutilizzare questi luoghi con responsabilità e con passione. ''I montesilvanesi attendono da quasi trent’anni che il loro aeroplano torni a volare. La pazienza è terminata. Ora tocca a noi'' tuona Forconi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Montesilvano: Forza Nuova occupa la Stella Maris

IlPescara è in caricamento