Mercoledì, 28 Luglio 2021
Montesilvano

L'opposizione comunale a Montesilvano contro la filovia sulla strada parco: "De Martinis si faccia sentire"

I consiglieri del Pd e del M5s criticano la decisione di riprendere i lavori per avviare la filovia sulla strada parco, parlando di un progetto incompatibile

No alla filovia sulla strada Parco, un progetto ormai obsoleto e non compatibile con lo stato dei luoghi. I consiglieri d'opposizione del Pd e del M5s di Montesilvano chiedono alla giunta De Martinis di farsi sentire per esprimere contrarietà al progetto che prevede il passaggio di autobus ibridi autosnodati sull'ex tracciato ferroviario per il collegamento da Pescara e Montesilvano.

Secondo i consiglieri, si tratterebbe di un progetto opaco fin dall'inizio, minato da molteplici criticità e da mancanza di sicurezza per il transito sulla filovia con un vettore sovradimensionato e che sarebbe costretto a viaggiare alla velocità di 25 km/h:

Eppure su una filovia di soli 17 km, di cui 13 elettrificati e 4 in marcia autonoma,  sono ancora tante le criticità ancora irrisolte: a cominciare dai marciapiedi che dovranno essere ampliati, a evidente discapito  del patrimonio verde pubblico a dimora,  la rimozione delle barriere architettoniche disseminate su tutto il percorso, la messa a norma delle rampe, la mancanza di parcheggi di scambio e di protezioni necessarie a impedire i pericolosi attraversamenti pedonali.

L'opposizione comunale poi chiede spiegazioni sulla pavimentazione che a Pescara sarà consolidata con materiale fibro rinforzato, chiedendo cosa accadrà invece a Montesilvano dove vi sono diverse problematiche relative al percorso con deviazioni ad angolo retto e restringimenti all'altezza di via Tasso che potrebbero dare molti problemi a pedoni, ciclisti e residenti.

Ci saremmo aspettati che questa settimana si fosse affrontato il tema nella commissione competente, invece nulla. Le uniche due commissioni che sono riunite sull’argomento sono sempre state richieste da noi e l’ultima risale al novembre scorso: una commissione di garanzia alla quale avevamo invitato a partecipare, oltre ai comitati green way, anche le rappresentanze di Tua che però hanno disertato. Quando la nostra amministrazione si farà sentire? Quando prenderà parola in merito, chiedendo una revisitazione del progetto, chiaramente incompatibile con lo stato dei luoghi, per valutare soluzioni alternative?

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'opposizione comunale a Montesilvano contro la filovia sulla strada parco: "De Martinis si faccia sentire"

IlPescara è in caricamento