Weekend dedicato alla festa nazionale del gatto nero a Montesilvano

Tra miti, leggende e superstizioni, la festa è nata appunto per esorcizzare falsi pregiudizi sul gatto nero quale portatore di sventure

Sabato 17 e domenica 18 novembre, al Parco della Libertà di Montesilvano, si svolgerà la "Black Cats Appreciation Day" per rendere omaggio alle razze feline dal manto nero, tacciate da credenze popolari legate a forme di superstizione ormai superate.

L'iniziativa, unica in Abruzzo, è organizzata dall'associazione onlus "Dog Village Protezione Animali" presieduta dalla guardia zoofila Carmelita Bellini, con il patrocinio del Comune di Montesilvano, dell'Ordine dei Veterinari e dell'Associazione Nazionale Medici Veterinari d'Italia.

Un'occasione per saperne di più attraverso mostre didattiche, laboratori, tavoli informativi, consulenza gattofila, oltre alla possibilità di inoculare gratuitamente il microchip al proprio gatto, esattamente come avviene con i cani.

Gabriele Bettoschi, coordinatore della manifestazione, spiega l'aspetto educativo della festa: «Sembra assurdo, ma ancora oggi bisogna lottare per proteggere animali che a causa del colore nero del manto, vengono discriminati, maltrattati se non addirittura uccisi. Infatti, non è solo l’uomo a essere bersaglio della discriminazione, ma anche il gatto nero. Una festa, quindi, anche per combattere  superstizione, ignoranza e razzismo che perseguita anche il mondo animale».

In alcuni Paesi, il gatto nero viene venerato e visto come portatore di prosperità e protezione. In Inghilterra, la sua presenza sulle navi serve ad allontanare le tempeste e in Giappone è considerato un portafortuna. Gli antichi egizi lo veneravano a tal punto da vederlo rappresentato nella figura mitologica della Dea Bastet.

Dove nasce allora la sua leggenda associata alla sventura? Nel Medioevo, l'attraversamento di un gatto nero spaventava i cavalli che trainavano le carrozze, finendo per provocare incidenti. Addirittura Papa Gregorio IX gli attribuiva poteri malvagi di stregoneria.

Sul link dell'evento Facebook è stato indetto un concorso fotografico dal titolo "La fortuna di vivere con un gatto nero". Gli scatti che riceveranno più "like" verranno esposte al parco durante le due giornate di festa e votate dai bambini. 

Questo, nel dettaglio, il programma dell'evento:

SABATO 17

  • Ore 10 apertura festa, mostra sul gatto nero, stand adozioni, laboratori: segnagattolibri, manogatti, tiragraffi, castelletti e cucce varie fai da te;
  • Ore 13 pausa pranzo da... leccarsi i baffi;
  • Ore 15: trucca bimbi micini carini;
  • Ore 16: giochi di squadra gatti e topi.

DOMENICA 18

  • Ore 10: microchip gatti neri, consulti veterinari e gattofili, Sos colonie feline;
  • Ore 13 pausa pranzo da… leccarsi i baffi;
  • Ore 16: benedizione gatti da parte di don Emilio Lonzi e premiazione al gatto più nero.  

Per informazioni si può telefonare al seguente numero: 366 30 14436

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza scomparsa da Montesilvano, l'appello per ritrovarla [FOTO]

  • L'annuncio del presidente Marsilio: "L'Abruzzo torna in zona arancione"

  • Coniugi di Rosciano in quarantena per il Covid escono per fare acquisti: fermati a Nocciano, scatta la denuncia

  • Saturimetro: cos’è, come si usa e perché, proprio ora, è fondamentale

  • Nel nuovo dpcm per il Covid arriva la zona bianca: per l'Abruzzo serviranno meno di 650 contagi a settimana

  • Marta Citriniti, studentessa del liceo Galilei di Pescara, nella nazionale italiana di dibattito regolamentato (Debate)

Torna su
IlPescara è in caricamento