rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Montesilvano Montesilvano

Eventi estivi a Montesilvano, ancora polemiche e critiche

In una conferenza stampa congiunta, il Movimento 5 Stelle assieme al PD e agli altri partiti di minoranza a Montesilvano, torna sulla questione del cartellone estivo e delle scelte artistiche fatte dall'attuale Giunta

Continuano le polemiche e le critiche all'amministrazione comunale, relative alla questione del cartellone estivo degli eventi, dopo il "caso" di Paul Young e della sua esibizione in playback.

A tal proposito, il M5S assieme al PD ed agli altri altri partiti di opposizione, ha tenuto una conferenza stampa per commentare l'accaduto e le scelte relative al cartellone estivo.

Paolo Talanca, PD: “Non mi aspettavo un concerto vero e proprio, ma quello che vorrei dire è che non ho nulla contro de Martinis ma in una città come Montesilvano non ha competenze per avere la delega all’organizzazione degli eventi. La cultura non si improvvisa. Dopo l’affaire Manolo avrebbe dovuto, di grazia, rimettere la delega al sindaco; forse detiene troppe deleghe?”.

Pietro Gabriele, PD: “In passato ci sono stati ottimi esempi di cartelloni estivi, anche con meno soldi. Invece di far suonare Paul Young, avrei preferito suonassero i Youngs. Abbiamo sul territorio tantissimi ragazzi che potrebbero dare tanto alla città, a cifre ben inferiori. Quando De Martinis era all’opposizione faceva il grillo parlante, ora non accetta la benché minima critica.”

Paolo Rossi, Montesilvano Democratica: “Siamo rispettosi dell’artista ma la prestazione che ha eseguito non giustifica un costo così elevato (Pupo+Paul Young costano 35.000€+Iva, quindi 42.000€. Detrermina n. 129 del 16/07/2014). Ha eseguito un concerto in Full Playback, senza il supporto di una propria band. La prova l’abbiamo avuta quando il son saliti sul palco due artisti a supportarlo, per “fare numero”. Ha fatto esibizione da club, con basi e voce registrati. L’esibizione ci potrebbe anche stare, ma non a quelle cifre.” Ballarini, M5S: “La nostra idea di manifestazione estiva è ben altro. Questa manifestazione nefasta ci da modo di rimettere in discussione l’intera organizzazione estiva degli eventi. Noi proponevamo di utilizzare le giovani realtà locali di giovani talenti per supportare le manifestazioni estive in modo da portare economia sulla città”.

Anelli, M5S: “ Quando proponemmo a Maragno, con la presenza del Vice Sindaco de Martinis, la nostra visione di Turismo ed eventi, da loro ampiamente condivise e pubblicamente apprezzate, volevamo evitare proprio questa spiacevole situazione. Come possiamo pretendere di allungare il cartellone degli eventi all’inverno se, con già pochi fondi, spendiamo come comune 42.000€ per Pupo e Paul Young. Non discutiamo gli artisti, ma come possiamo portare turisti a Montesilvano, anche dalle città limitrofe, e far lavorare i negozi aperti con queste idee? Bisogna uscire dagli schemi, come proponemmo all’amministrazione. Come? Potevano chiedere una mano alla minoranza, noi siamo stati fino ad oggi propositivi fino all’esasperazione. De Martinis dice che Young ha portato un “respiro internazionale alla nostra città”, questo si chiama “asma” non “respiro”. Nel cartellone estivo non vediamo qualità, zero.

A Pescara hanno dato per 25.000€ Ale e Franz insieme a Ruggeri. Noi 42.000€ per Pupo e Paul Young. Ditemi vo. Quando hanno speso con la società di intermediazione per portare qui questi artisti? Da determina n. 129 risultano 15.000€. Giovedì 7 portiamo in commissione Vigilanza questo fatto dell’intermediazione così capiremo quanto ci è costato questo scherzetto.”

Ruggero, Montesilvano Democratica: “ Quando venne per la chiusura della mia campagna elettorale Riccardo Fogli, ricordo che Ottavio De Martinis su Fb si chiese perché finanziare un così caro evento in un periodo di così grande crisi. Premesso che l’evento è stato finanziato esclusivamente con fondi provati, a differenza di quello che sta facendo questa amministrazione attraverso l’ingaggio di Malgioglio, Paul Young, Pupo eccetera. Per quale motivo non sono state finanziate più serate con artisti locali in grado comunque di allietare le serate su tutto il territorio, piuttosto che scegliere due/tre eventi con costi superiori ai 50.000€. E per lo più cantando senza orchestra ed in playback”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Eventi estivi a Montesilvano, ancora polemiche e critiche

IlPescara è in caricamento