Giovedì, 21 Ottobre 2021
Montesilvano Montesilvano

Tenta il suicidio con un coltello dopo l'ennesima lite con il figlio, donna di Montesilvano salvata dai carabinieri

La donna dopo il litigio si era chiusa in una stanza con un coltello ma l'intervento dei militari dell'Arma si è rivelato decisivo

Una donna ha tentato di suicidarsi a Montesilvano nel pomeriggio di ieri, martedì 23 febbraio, dopo una lite in casa, l'ennesima, con il figlio convivente.
Sul posto sono intervenuti i carabinieri dell’aliquota radiomobile dei carabinieri

Giunti sul posto i militari dell'Arma hanno trovato un’anziana donna che all’ennesima discussione con figlio convivente si era armata di un coltello barricandosi in camera da letto con manifesti intenti suicidi.

Avuto accesso alla camera da letto, i militari hanno trovato la donna seduta sul letto che riferiva di volersi togliere la vita stanca dei continui litigi col figlio, apparentemente originati da questioni di carattere economico. La prontezza dei militari ha consentito loro di distrarre la donna riuscendo a disarmarla. La donna è stata quindi accompagnata in caserma e da qui prelevata dal personale del 118 che l’ha accompagnata al pronto soccorso dell'ospedale di Pescara per le cure del caso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tenta il suicidio con un coltello dopo l'ennesima lite con il figlio, donna di Montesilvano salvata dai carabinieri

IlPescara è in caricamento