menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scatta la diffida delle associazioni contro le potature 'selvagge' a Montesilvano

Italia Nostra Sezione Lucia Gorgoni di Pescara, Comitato Saline Marina Pp1 Montesilvano, Associazione Città Futura Montesilvano e Montesilvano Anno Zero criticano il Comune per il taglio di duemila alberi con un costo di 100mila euro

Scatta la diffida delle associazioni contro le potature 'selvagge' a Montesilvano. Italia Nostra Sezione Lucia Gorgoni di Pescara, Comitato Saline Marina Pp1 Montesilvano, Associazione Città Futura Montesilvano e Montesilvano Anno Zero criticano il Comune per il un taglio di duemila alberi con un costo di 100mila euro.

Le associazioni "saranno lì per documentare, chiedere il rispetto del Regolamento del Verde e delle prescrizioni dei Criteri Ambientali Minimi per il verde pubblico ed eventualmente per denunciare i responsabili per il danno erariale ed ambientale arrecato. Vogliamo collaborare per qualificare; insieme agli amministratori, la nostra città, ma a nessuno abbiamo lasciato il diritto di farne impunemente quello che crede".

"Un tempo - si legge in una nota - le potature venivano effettuate da esperti giardinieri, che conoscevano il portamento verticale dell'albero e rispettandolo agivano di conseguenza. Esse erano fatte per vari motivi, ma sempre nel rispetto della fisiologia della pianta. Oggi vediamo superfici di taglio irrecuperabili per l'albero, tagli piccoli e grandi, sul fusto e sui rami, che asportano corteccia e tessuti in modo che l'albero non potrà mai richiudere la ferita di taglio: solo bad practices".

Le associazioni infine denunciano la mancanza di un "Piano del Verde, un Censimento del verde, un Bilancio del verde, un programma, una visione, la conoscenza della vegetazione. Non ci sono progetti di restauro ambientale, di rigenerazione botanica, di sistemazione e manutenzione delle aiuole e dei giardini, di ripristino dei viali alberati, di miglioramento del verde urbano, di piantumazione, di risarcimento delle fallanze e delle piante vecchie e ammalate, di rimboschimento, piani colturali per elevare lo standard comunale a 1 albero per abitante".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento