rotate-mobile
Giovedì, 2 Febbraio 2023
Montesilvano Montesilvano / Via Lago di Bomba

La denuncia di un residente: "Di nuovo spaccio, degrado e prostituzione nella pineta a Santa Filomena"

Un cittadino che vive in via Lago di Costanza a Montesilvano lamenta problemi nella zona della pineta al confine fra Pescara e Montesilvano

La pineta di Santa Filomena, al confine fra Montesilvano e Pescara, è nuovamente terra di degrado e scarsa sicurezza per i cittadini. A denunciarlo un residente di via lago di Costanza, nel complesso residenziale che si trova di fronte all'area verde sul lungomare. Dopo anni in cui la situazione era tornata relativamente tranquilla, anche a seguito dei blitz e degli interventi messi a segno dalle forze dell'ordine, ora i cittadini denunciano la presenza costante di persone che si dedicano all'attività di spaccio, soprattutto all'interno della pineta anche in pieno giorno.

"Da qualche anno la situazione era tornata tranquilla, ma lentamente a partire dai mesi delle restrizioni per la pandemia si nota un peggioramento sensibile della situazione: anche in pieno pomeriggio o mattina, gravitano non solo nella pineta ma anche lungo via Saline e le strade limitrofe persone poco raccomandabili, spesso ubriache e che si fermano anche per diverse ore. Non mancano liti e urla anche in piena notte, e situazioni di scarso decoro con gente che urina e addirittura defeca senza il minimo pudore, anche davanti ai passanti. Per una donna che vuole portare il cane a spasso anche durante il giorno diventa quasi rischioso avvenutarsi in un parco verde che dovrebbe essere fruibile da tutti"

Ed anche il problema della prostituzione stradale è tornato ad essere particolarmente presente, ci spiega il cittadino: "Prostitute e transessuali sono tornati ad adescare i clienti non solo sul lungomare ma anche nelle strade limitrofe e all'interno della pineta. Paradossalmente, da quando il complesso dei palazzi fra via Lago di Costanza e via Lago di Bomba si è dotato di telecamere di sorveglianza ed anche di vigilantes notturni, la situazione lungo la strada dietro la pineta e fra la vegetazione è sensibilmente peggiorata.

Se per fortuna, a differenza di molti anni fa, nelle palazzine la situazione è ormai tranquilla, chi si prostituisce si è spostato dagli appartamenti dei palazzi alla strada ed anche qui spesso si vedono situazioni inaccettabili per il decoro. Servirebbero maggiori controlli delle pattuglie delle forze dell'ordine considerando anche l'arrivo della bella stagione: che immagine vogliamo dare ai molti turisti che affollano gli appartamenti della zona durante l'estate?"

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La denuncia di un residente: "Di nuovo spaccio, degrado e prostituzione nella pineta a Santa Filomena"

IlPescara è in caricamento