rotate-mobile
Sabato, 15 Giugno 2024
Montesilvano Montesilvano

De Martinis replica all'opposizione sulla questione filovia: "La mia posizione è chiara, agiremo in sintonia con Pescara"

Il primo cittadino interviene in merito alla questione della filovia dopo l'attacco del Pd e del M5s che parlando di poca chiarezza e di mancanza di una presa di posizione dell'amministrazione di Montesilvano sul tema

La filovia è un'opera utile per accorciare le distanze ed i collegamenti fra Pescara e Montesilvano, e sul ricorso al Consiglio di Stato agiremo in sintonia con Pescara. A dirlo il sindaco di Montesilvano Ottavio De Martinis, che replica in merito alle critiche mosse nuovamente dall'opposizione comunale, ovvero il Pd e M5s che hanno parlato di poca chiarezza da parte dell'amministrazione comunale e nessuna presa di posizione chiara sull'opera e sul ricorso dopo la sentenza di stop ai lavori imposta dal Tar di Pescara.

De Martinis, da noi contattato, ha ribadito che la sua posizione è chiara sulla questione filovia, e l'opposizione si esprime e lo attacca senza avere argomenti. Per il sindaco, la filovia è un'opera utile, sia per ridurre i tempi di collegamento fra Pescara e Montesilvano, ma soprattutto nell'ottica della Nuova Pescara, in quanto permetterebbe di decongestionare il traffico lungo le principali arterie stradali, diminuire l'inquinamento rendendo più rapidi e semplici gli spostamenti dei cittadini.

Anche sul concetto stesso di strada parco, il primo cittadino di Montesilvano spiega che in realtà l'unica vera strada parco della città è la riviera, dove già sono periodicamente attivi provvedimenti di chiusura al traffico per favorirne l'uso pedonale o con mezzi sostenibili. Sul ricorso, quindi, ha confermato che la sua amministrazione si muoverà in sintonia con Pescara per valutare se impugnare la sentenza del Tar che ha stabilito la sospensione dei lavori.

Ricordiamo che il tribunale amministrativo di Pescara si era espresso accogliendo il ricorso del comitato Strada parco bene comune e dei residenti che chiedono da anni di interrompere i lavori, con il sindaco Masci che aveva ribadito l'importanza di far transitare i bus lungo l'ex tracciato ferroviario, annunciando di voler andare al Ministero per chiarire la questione, sempre nell'ottica di un completamento dell'opera che sarebbe indispensabile per Pescara e tutta l'area metropolitana.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

De Martinis replica all'opposizione sulla questione filovia: "La mia posizione è chiara, agiremo in sintonia con Pescara"

IlPescara è in caricamento