menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

A Montesilvano si chiude il 2020 con buoni risultati sulla raccolta differenziata

Percentuale in crescita della raccolta differenziata. Un andamento in costante evoluzione se rapportato al 2017, anno di inizio del nuovo sistema di conferimento

Il 2020 si chiude con un dato sensibile che il vicesindaco con delega all'igiene urbana, Paolo Cilli, diffonde con soddisfazione. Si tratta della produzione di rifiuti che è scesa notevolmente rispetto agli anni precedenti, con una diminuzione di circa 1500 tonnellate in rapporto agli indicatori di valutazione dal 2017 ad oggi. Il porta a porta si conferma dunque particolarmente efficace, così come la separazione della spazzatura che viene differenziata secondo i vari componenti. Il 34% della popolazione di Montesilvano rispetta pienamente gli obblighi di smaltimento secondo il calendario stabilito dal Comune, tenendo presente che il servizio non è ancora attivo su tutto il territorio cittadino.

La zona di via Vestina e quella collinare sono quelle dove si registra il maggiore riscontro, con una percentuale superiore del 70%. Da circa tre mesi a questa parte, anche nel quartiere di Villa Carmine, circa 320 residenti possono utilizzare gli appositi contenitori per la differenziata. Cresce anche la domanda individuale per la raccolta di pannolini, traverse e pannoloni con ritiro a domicilio.

Ma c'è anche il centro di via Inn che fa registrare circa 3400 utenti che finora hanno smaltito in loco vecchi elettrodomestici, apparecchiature elettroniche, vernici, scarti di potature ed altro materiale ingombrante. E' attesa intanto l'inaugurazione di un nuovo e ancor più grande centro di raccolta, oltre al centro del riuso di via Nilo ormai prossimo all'apertura. Dislocate in tutta Montesilvano anche 6 isole ecologiche. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento