rotate-mobile
Montesilvano Montesilvano

D'Addazio torna ai palazzi Gemelli a Montesilvano: "Le riqualificazioni scoraggiano prostituzione e microcriminalità"

Il candidato del centrosinistra e M5s Fabrizio D'Addazio è tornato nella zona delle palazzine dietro il lungomare sud assieme alla candidata della sua lista e residente Daniela Taricco

Torna con il suo truck mobile per il tour elettorale nella zona dei palazzi Gemelli Fabrizio D'Addazio, candidato sindaco del centrosinistra e del M5s alle prossime elezioni comunali assieme alla candidata al consiglio comunale e residente Daniela Taricco.

“Una zona che fu costruita per essere vissuta quotidianamente e, allo stesso tempo, per accogliere il turismo, popolata da famiglie e studenti, trascurata completamente dall'amministrazione De Martinis, lasciandola nell’incuria, oggi chi ci abita ne denuncia carenza di interventi di ordinaria amministrazione, soprattutto mancata sicurezza e decoro urbano”.

Fabrizio D’Addazio sabato pomeriggio ha parlato ai residenti delle strategie per riportare al suo originario splendore tutta la zona di Montesilvano Sud a partire da quello che viene segnalato come il problema più grave, la sicurezza. “Io credo molto nella riqualificazione e cura dei luoghi come deterrente della microcriminalità, perché il decoro scoraggia i malintenzionati e il via vai della prostituzione.” La prima proposta dell’imprenditore è attivare immediatamente “una sinergia con i carabinieri per la Tutela forestale per la gestione della pineta, porre in essere azioni per poterla frequentare anche la sera, con tranquillità.”

“Sarà importante, per incrementare i controlli nella zona, inserire il terzo turno della polizia municipale, per elevare multe ai clienti della prostituzione e stroncare l’elevata velocità.” D’Addazio prosegue: “allo stesso tempo è auspicabile aumentare la supervisione del retro pineta con l’inserimento di telecamere di videosorveglianza.” La Taricco:

"Persino in estate ci sono poche attività, gli eventi e l’isola pedonale non vengono organizzati sul lungomare di Montesilvano sud, la Pineta è sporca, abbandonata e buia. Tutto il lavoro svolto qui con i condomini necessita di un riscontro con il Comune, che ha il dovere di dare dignità a questo quartiere perché la riviera non finisce ai Grandi Alberghi.”

Fabrizio D’Addazio: “La visuale del lungomare è occultata dal muretto e dalle fronde, per questo è buia e impraticabile la sera”. Nella visione futura dell’imprenditore D’Addazio “l’isola pedonale potrebbe essere prolungata, creare eventi anche in questa parte della Riviera, i residenti dicono che non sono mai stati organizzati, e incentivare, così, gli stabilimenti a restare aperti la sera”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

D'Addazio torna ai palazzi Gemelli a Montesilvano: "Le riqualificazioni scoraggiano prostituzione e microcriminalità"

IlPescara è in caricamento