menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cordoma sulle dimissioni: "Trasformismo e tradimento"

Il sindaco di Montesilvano Cordoma, nella lettera di dimissioni, parla di "trasformismo e tradimento" da parte dei consiglieri che non hanno votato l'assestamento di bilancio

Non usa mezzi termini il sindaco di Montesilvano Cordoma nel definire i consiglieri di maggioranza che hanno votato contro l'assestamento al bilancio "trasformisti e traditori politici".

Dopo le dimissioni annunciate martedì sera, il primo cittadino di Montesilvano ha presentato ufficialmente la lettera, anche se in molti ipotizzano che, grazie all'intervento dei coordinatori provinciali dei partiti di maggioranza, Cordoma potrebbe ripensarci.

Cordoma parla di "oscure "manovre" messe in atto da consiglieri che credevo essere componenti essenziali della maggioranza voluta e votata dai cittadini che ci hanno eletto nella scorsa tornata elettorale".

"Sono certo che la mia scelta sarà letta come una sincera e leale difesa dell'istituzione Comune, e quindi come un atto di difesa della mia Montesilvano, avendo sempre anteposto gli interessi della città ad ogni ambizione politica o poltrona che dir si voglia" ha concluso Cordoma, che ha ringraziato i dipendenti comunali ed amministratori che hanno lavorato per realizzare il programma di governo.

  Trasformismo e tradimento politico  

Intanto i Capigruppo di Maggioranza Luigi Marchegiani , Valter Cozzi (UDC) e Mauro Orsini (Libero), difendono il sindaco ed appoggiano la sua scelta.

I capigruppo, in una nota, sottolineano tutti gli obiettivi raggiunti dall'amministrazione, fra cui il pagamento dei numerosi debiti fuori bilancio, la ristrutturazione del Palaroma, la progettazione e l'inizio della costruzione del Distretto Sanitario, l'acquisto di Villa Delfico, la realizzazione di numerosi parchi cittadini, i nuovi dodici alloggi popolari comunali, l'adozione della variante del Piano demaniale e l'approvazione del Piano casa.

"Il voto irresponsabile ed il tradimento dell'azione amministrativa di alcuni impediranno, purtroppo, la riconsegna ai cittadini di strade nuove nei vari quartieri" hanno dichiarato i capogruppo di maggioranza.

Oggi intanto ci sarà la seduta straordinaria del Consiglio Comunale, alla quale però non parteciperanno i consiglieri di maggioranza.

DIMISSIONI DEL SINDACO CORDOMA

LE REAZIONI POLITICHE ALLE DIMISSIONI

CONSIGLIO COMUNALE: MAGGIORANZA BATTUTA

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La torta della tradizione: come preparare la pizza doce

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento