rotate-mobile
Montesilvano Montesilvano

Il museo del treno di Montesilvano avrà una nuova copertura

A presentare il progetto è stato il sindaco Ottavio De Martinis nel corso dell’assemblea dell’associazione culturale Amatori Ferrovie di Montesilvano Acaf

Il sindaco di Montesilvano, Ottavio De Martinis, ha presentato il progetto della nuova copertura del museo del treno.
E l'ha fatto nel corso dell'assemblea dell’associazione culturale amatori ferrovie di Montesilvano Acaf.

Nello specifico, si tratta di una moderna copertura dello spazio riservato al museo del treno, un luogo destinato a ospitare numerosi eventi cittadini in tutte le stagioni.

«Ho partecipato all’assemblea dell’associazione culturale amatori ferrovie di Montesilvano Acaf, gestore del Museo del Treno, per il rinnovo dei suoi organi statutari e per definire le linee guida 2022 – 2023», spiega il sindaco De Martinis, «durante l’incontro ho illustrato il progetto preliminare per la nuova copertura del sito museale ferroviario, che verrà realizzata in vetro con una struttura portante in acciaio e con un tradizionale sistema trave-colonna. Ringrazio i componenti dell’Acaf per il lavoro svolto in questi anni, siamo certi che con la nuova tettoia le attività del museo saranno ancora più preziose, così da diventare un punto di riferimento prestigioso per gli eventi cittadini. Presto porteremo in consiglio comunale la delibera per l’approvazione definitiva del progetto. I visitatori del museo la scorsa estate, nonostante la pandemia, sono stati circa 800 visitatori, oltre 700 invece i viaggiatori del treno storico di fondazione ferrovie Fs Italiane e consorzio Montesilvano turismo "Mare e Monti" da Montesilvano a Roccaraso, un evento che ha permesso un dialogo diretto con le aree più interne della nostra regione, consentendo a molte famiglie di poter visitare alcune località di montagna e ai turisti di apprezzare ancora meglio le bellezze naturali del nostro territorio».

Alla riunione presente anche Renzo Gallerati, responsabile delle pubbliche relazioni dell’associazione: «Nel settembre 2002 eravamo nella sala riunioni della giunta comunale a palazzo di città, quando davanti al notaio viene costituita associazione culturale amatori ferrovie di Montesilvano», dice l’ex sindaco Gallerati, «da allora, tante attività, obiettivi, eventi, treni storici, plastici ferroviari, cerimonie istituzionali, momenti di promozione sociale e culturale al Museo del treno di Montesilvano. In un luogo in cui, diversamente, oggi vi sarebbero degrado urbano, abbandono ed emarginazione sociale. Tre locomotive e 8 tra carri merce e carrozze sono ambienti espositivi e didattici con molto materiale storico della storia ferroviaria italiana Fs e Fea. La tettoia "piccola velocità" inaugurata nel 2018 restituisce alla memoria un manufatto distrutto da incursioni aeree del 1943. La tettoia in struttura metallica arcuata e vetro, oggi presentata in assemblea soci dal nostro sindaco, ricorda il profilo architettonico delle grandi stazioni '800. Quelle che conobbero emigranti, studenti e lavoratori al nord. Così realizzata, potrà divenire il luogo di rilevante attività socio - culturale a 365 giorni/anno. Montesilvano, in pieno centro storico del suo "scalo" a valle del nostro piccolo paese collinare, ne ha per davvero bisogno».

Sono stati rinnovati gli  organi statutari dell’associazione culturale amatori ferrovie di Montesilvano Acaf, Antonio Schiavone è stato confermato come presidente di Acaf. Domenico De Pietro, Dino Di Nicola e Alessandro Giglio compongono il consiglio direttivo. Antonello Lato è il direttore del museo del treno. Renzo Gallerati, responsabile delle pubbliche relazioni. Dario Recubini e Salvatore Di Fazio, revisori contabili.

riunione associazione con de martinis e gallerati-2

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il museo del treno di Montesilvano avrà una nuova copertura

IlPescara è in caricamento