Martedì, 15 Giugno 2021
Montesilvano

Abruzzo zona arancione, scattano i controlli ai confini di Montesilvano

Dunque è vietato uscire dal proprio comune di residenza o di domicilio se non per motivi legati a lavoro, salute o emergenze

Nicolino Casale

L'Abruzzo, a partire da oggi (mercoledì 11 novembre) è ufficialmente zona arancione per la seconda ondata della pandemia da Covid-19 (Coronavirus).
Dunque è vietato uscire dal proprio comune di residenza o di domicilio se non per motivi legati a lavoro, salute o emergenze.

Di conseguenza anche ai confini di Montesilvano scattano i controlli per verificare che nessuno si sposti senza una valida motivazione.

«Stiamo vedendo in queste ore un grande senso di responsabilità da parte della cittadinanza che ormai, grazie anche all'ottimo lavoro degli organi di stampa, è informata sul fatto che ci si può spostare fuori dal comune di residenza solo per motivi di salute, lavoro, studio e necessità comprovate», dice ad Ansa Abruzzo il maggiore Nicolino Casale, comandante della polizia municipale, «a Montesilvano, nonostante una cronica carenza di organico, stiamo organizzando i controlli in città e ai confini con gli altri comuni, soprattutto nelle ore di punta e quando si registra il maggior transito di auto. Chiaramente, soprattutto in questi primissimi giorni i nostri uomini dovranno ancora di più usare il buon senso con chi dovesse non aver chiara la normativa o con le persone anziane, non con i cosiddetti "furbetti"».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Abruzzo zona arancione, scattano i controlli ai confini di Montesilvano

IlPescara è in caricamento