rotate-mobile
Mercoledì, 21 Febbraio 2024
Montesilvano Montesilvano

Il Comune di Montesilvano "dimentica" di fare domanda: famiglie meno abbienti senza contributi per l'affitto

A denunciarlo il consigliere regionale del Pd e i consiglieri comunali dem che tacciano l'amministrazione di essere troppo impegnata a pensare alle elezioni per pensare ai cittadini in difficoltà: ora chiedono di reperire le risorse in bilancio e si appellano alla Regione

Una dimenticanza grave quella che farebbe capo al Comune di Montesilvano e denunciata dal consigliere regionale Pd Antonio Blasioli insieme ai consiglieri comunali del partito: non sarebbe stata presenta la domanda per il sostegno degli affitti destinati alle famiglie meno abbienti.

“Se la questione non avesse conseguenze sulle famiglie meno abbienti sarebbe quasi da ironizzarci sopra – dichiarano Blasioli, Romina Di Costanzo Enzo Fidanza e Antonio Saccone -. Purtroppo però c’è poco da sorridere, in quanto i cittadini del Comune di Montesilvano, evidentemente perché il sindaco e gli assessori sono troppo focalizzati sulle prossime elezioni provinciali e regionali, non potranno accedere alle risorse del fondo per il sostegno alle abitazioni in locazione”.

“Il Comune infatti, dopo aver raccolto. al fine di stabilire l’ammontare del fabbisogno, le domande dei cittadini interessati mediante l’Azienda Speciale, ha poi dimenticato di fare richiesta dei fondi alla Regione entro la scadenza prevista del 15 novembre – denunciano -. Tra l’altro, l’Azienda Speciale ha approvato la graduatoria delle domande solo il 23 novembre, quindi otto giorni dopo la scadenza del termine per la trasmissione. Una dimenticanza che ha dell’incredibile ed è probabilmente frutto della distrazione che vige in Comune. Forse sono tutti troppo impegnati in strategie ed alchimie politiche ed elettorali – ribadiscono -, che con la vita delle persone hanno poco a che fare. E a farne le spese, ancora una volta, sono i più deboli”.

“La Regione lo scorso 4 dicembre, ha approvato la delibera di giunta con cui ha destinato i 3,6 milioni di euro del fondo ai comuni abruzzesi, e Montesilvano ovviamente è stato escluso dal riparto, dato che la terza città d’Abruzzo per numero di abitanti ha trascurato le necessità delle famiglie più in difficoltà. Un fatto gravissimo”, chiosano i consiglieri ricordando che “il fondo per il sostegno agli affitti, per giunta già tagliato dal Governo Meloni, serve ai Comuni per garantire un aiuto alle famiglie che avrebbero diritto a un alloggio di edilizia popolare, poiché il reddito del nucleo familiare è inferiore ai 15mila 853,63 euro, ma sono costretti, per la carenza degli stessi, ad affittare un appartamento a prezzi di mercato. Proprio a questi cittadini, il Comune di Montesilvano, non permetterà, a causa di una gravissima disattenzione, di ottenere risorse più che mai necessarie e urgenti”, incalzano gli esponenti dem.

“Giunti a questo punto ci auguriamo che la giunta comunale trovi nel proprio bilancio le risorse a cui ha rinunciato, circa 150 mila euro, magari sottraendole a qualche evento che sembra organizzato più per alimentare il protagonismo e la visibilità dei propri componenti che la vocazione turistica della città. Facciamo anche appello alla Regione Abruzzo – concludono - affinché recuperi questa istanza tardiva e non metta in ginocchio famiglie già in difficoltà”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Comune di Montesilvano "dimentica" di fare domanda: famiglie meno abbienti senza contributi per l'affitto

IlPescara è in caricamento