rotate-mobile
Montesilvano Montesilvano

No al canile intercomunale dal Dog Village di Montesilvano: critiche al nuovo progetto

L'associazione che gestisce il Dog Village di Montesilvano si dice contario al progetto del Comune di Montesilvano di realizzare un canile intercomunale assieme a Pescara

No al canile intercomunale. L'associazione Dog Village che gestisce il rifugio per animali di Montesilvano, critica il progetto portato avanti dall'amministrazione comunale assieme a quella di Pescara per realizzare una struttura unica per entrambi i comuni nella zona del colle della Giovine.

L'associazione peraltro sottolinea che le parole espresse da Carmelita Bellini sul progetto sono esclusivamente a titolo personale, in quanto il Dog Village non ha potuto ancora analizzare nel dettaglio il progetto. Secondo l'associazione, Montesilvano ha già un canile ben integrato nel tessuto urbano, che convive serenamente con il quartiere e con il centro d'in trattenimento Porto Allegro da oltre 20 anni.

SOPRALLUOGO PER IL CANILE INTERCOMUNALE

Si manifesta, quindi, estremo stupore per la volontà dell’Amministrazione Comunale di Montesilvano di rinunciare ad avere un parco/canile, ritenuto ad ogni livello canile di eccellenza non solo nazionale con documentati servizi giornalistici sulle più importanti Tv e testate nazionali, ma anche oggetto di studi e convegni anche da parte di delegazioni estere. Sfugge,quindi, la volontà dell’attuale amministrazione comunale di far sorgere un nuovo canile nella zona di più difficile fruizione di Montesilvano. In un posto non facilmente raggiungibile, che certamente comporterà anche un forte impatto ambientale per i lavori che dovranno essere fatti per adattare il terreno, creare le vie di accesso, portare acqua potabile ed energia elettrica, creare un sistema di smaltimento delle deiezioni solide e liquide conforme alla normativa vigente.

Quella location, prosegue l'associazione, scoraggerà le adozioni in mancanza di visibilità e di facilità d'accesso che il Dog Village ha sempre potuto vantare.

La scelta dell’attuale Amministrazione comunale è poi anche contro tendenza nazionale e ministeriale, che prevedono la promozione di canili che abbiano come caratteristica principale il verde, l’accessibilità e la visibilità, superando l’immagine di emarginazione dei canili come luoghi di “deposito” o “discariche” animali, come inevitabilmente sarà quello che si vuole costruire. Perché è il luogo che crea la differenza e non le caratteristiche tecniche della struttura.

Infine il Dog Village contesta il fatto che le associazioni che gestiscono i canili di Pescara e Montesilvano non sono state coinvolte, ricordando il caso del canile intercomunale con Spoltore che si voleva realizzare e che poi saltò senza avere sviluppi concreti.


La scelta dell’amministrazione comunale di Montesilvano, che vuole costruire un nuovo canile, quale esigenza deve soddisfare? Certamente stridono non poco le parole del Sindaco, che a proposito dell’area dove insiste il canile, contemporaneamente la dichiara di pregio e poi la vuole destinare a terminal bus e parcheggio camper.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

No al canile intercomunale dal Dog Village di Montesilvano: critiche al nuovo progetto

IlPescara è in caricamento