menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Calci e pugni alla moglie fino a farle perdere i sensi, divieto di avvicinamento per un uomo

Ma questo non è bastato e I.K, cittadino di nazionalità albanese di 39 anni residente a Montesilvano ha subìto la misura cautelare del divieto di avvicinamento alla donna

Ha prima riempito di calci e pugni la moglie e poi, quando la povera vittima è arrivata a perdere i sensi a causa del violento pestaggio, ha allertato il 118 per farla soccorrere.
Ma questo non è bastato e I.K, cittadino di nazionalità albanese di 39 anni residente a Montesilvano ha subìto la misura cautelare del divieto di avvicinamento alla donna.

A decidere per questo tipo di provvedimento, eseguito ieri sera, mercoledì 10 giugno, dagli agenti della Squadra Volante della Questura di Pescara, è stato il Gip del tribunale del capoluogo adriatico.

I fatti risalgono allo scorso 2 giugno quando il 39enne si è reso responsabile di gravi violenze di genere (lesioni personali aggravate e minaccia grave) nei confronti della moglie. Nel pronto soccorso dell'ospedale erano intervenuti i poliziotti della Squadra Volante dove era stata trasportata con urgenza dall’ambulanza del 118 una donna gravemente ferita, la quale aveva subito lesioni personali guaribili in 30 giorni. Gli immediati accertamenti di polizia giudiziaria effettuata dai poliziotti aveva permesso agli agenti di ricostruire l'accaduto accertando che le gravi condizioni della donna erano state causate dai violenti calci e pugni ricevuti dal marito, che è stato rintracciato dai poliziotti nei pressi del nosocomio.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Giardino

    Coltivare una lattuga dai suoi scarti: ecco come fare

  • Arredare

    Divano: come scegliere quello giusto senza errori

  • Arredare

    Bagno cieco: cosa serve per renderlo efficiente

Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento