rotate-mobile
Montesilvano Montesilvano

A Montesilvano parte il bando per gli incentivi sui lavori di adeguamento degli edifici abitati da disabili

Il contributo a fondo perduto porterà al superamento o all'eliminazione degli ostacoli che creano difficoltà di accesso e fruibilità sia all'interno che all'esterno del proprio domicilio di residenza

La legge è la 13/89 e permette ai Comuni di disporre di incentivi "per opere direttamente finalizzate al superamento e/o all'eliminazione di barriere architettoniche in edifici privati". L'amministrazione di Montesilvano ha subito preso la palla al balzo e viene così incontro ai suoi cittadini che presentano menomazioni o limitazioni funzionali permanenti. Il consigliere delegato alle politiche per le disabilità, Giuseppe Manganiello, informa che entro il 1° marzo di ogni anno è possibile presentare istanza per ottenere un contributo a fondo perduto in misura pari alla spesa sostenuta per rampe di accesso, servoscala, ascensore, ampliamento delle porte d'ingresso, adeguamento del bagno e altri accorgimenti similari.

La cifra concessa raggiunge il tetto di euro 2.582,28, con l'aggiunta del 25% se il preventivo si avvicina ai 13.000 euro e di ulteriore 5% per costi sopra ai 12.911,42 euro. La domanda da compilare è presente sul sito del Comune di Montesilvano e va presentata, opportunamente compilata, all'ufficio disabili allegando marca da bollo da 16 euro, autocertificazione comprovante l'ubicazione e le difficoltà di accesso della propria abitazione, il certificato medico che attesta l'handicap del richiedente con certificato d'invalidità, il verbale dell'assemblea di condominio, due diversi tipi di preventivi di spesa esenti iva e fotocopia del documento d'identità.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Montesilvano parte il bando per gli incentivi sui lavori di adeguamento degli edifici abitati da disabili

IlPescara è in caricamento