rotate-mobile
Montesilvano Montesilvano

La Bandiera Blu non è solo un obiettivo, ma un cambiamento culturale: Montesilvano coinvolge gli studenti

Un mese dedicato alle scuole primarie e le quinte del liceo scientifico D'Ascanio tra incontri e lezioni ludiche perché si arrivi ad ottenere il riconoscimento, ma anche a sviluppare una vera coscienza ambientalista

Anche gli studenti protagonisti per raggiungere l'obiettivo della Bandiera Blu. L'amministrazione dedicherà a loro e lavorerà con loro nel mese di novembre perché si possa arrivare ad avere un riconoscimento che il sindaco Ottavio De Martinis vuole già dal prossimo anno come ha più volte dichiarato. Ecco perché per il mese di novembre in collaborazione con l'associazione Ambiente e/è vita, ha organizzato otto laboratori tematici di informazione e sensibilizzazione proprio con i ragazzi.

Si parte l'11 con le primarie e le quinte del liceo scientifico D'Ascanio che parteciperanno ad un incontro sulla transizione ecologica, ma al dialogo parteciperanno anche associazioni di cateogira e portatori di interesse. I temi trattati saranno di attualità ambientale al fine di istituire un coordinamento per l’attuazione di politiche sostenibili finalizzate ad un miglioramento degli indici di resilienza.

“Quello che stiamo attuando è un percorso molto importante – spiega De Martinis - . Per la nostra amministrazione comunale e per l’intera città di Montesilvano è un obiettivo primario a cui stiamo lavorando da tempo e a cui teniamo moltissimo. Da questa settimana inizierà un programma di incontri con gli studenti, le associazioni e i portatori di interesse. Auspico la massima partecipazione per raggiungere insieme l’obiettivo della Bandiera blu”. “Montesilvano si apre ad una nuova frontiera e si dota di una strategia operativa che, nel compenetrare le linee guida europee e nazionali con gli strumenti amministrativi – aggiunge l’assessore al turismo Deborah Comardi -, permette di avviare delle azioni idonee a declinare concretamente i principi di sostenibilità competitiva e di prossimità e compensazione su scala locale finalizzati all’ottenimento della certificazione Fee. Un ringraziamento alla disponibilità del corpo docente e dei dirigenti dei plessi scolastici”.

Le azioni previste mirano alla concretizzazione di un sistema di governance capace di produrre una transizione verde e inclusiva capace di migliorare “il benessere delle persone e a trasmettere un pianeta sano alle generazioni future” come ha detto Frans Timmermans, primo vicepresidente della commissione europea). Perché ciò sia possibile l'amministrazione punta anche sui cittadini di domani. Per questo le elementari saranno protagoniste tra il 20 e il 30 novembre attraverso progetti che sia in classe che all'aperto li avvicinino alla conoscenza dei principali temi ambientali con un occhio di riguardo all’ecosistema marino, alle buone pratiche ed ai processi di co-responsabilizzazione. Azioni a contatto con la natura che possano stimolarli e avvicinarli davvero alle necessità del pianeta grazie anche al gioco.

Con le associazioni di categoria e tutti i soggetti che possono avere vantaggi dall'ottenimento della Bandiera blu, l'amministrazione, partendo dalla sottoscrizione del contratto di fiume, intende creare un'agorà permanente e cioè un luogo di confronto costante perché si possa mettere in campo una strategia armonica e condivisa che rappresenti soprattutto un cambio culturale concreto e profondo.

Gli appuntamenti saranno qualificati dalla partecipazione di esperti di settore e rappresentanti istituzionali. Le lezioni per i più piccoli saranno svolte dal personale di Ambiente e /è vita (soggetto gestore di centri di educazione ambientale di interesse regionale), in collaborazione con l’associazione Nuovo Saline ed in particolare da Gianluca Milillo, mentre l’incontro con gli alunni del liceo scientifico vedrà la partecipazione del segretario regionale Patrizio Schiazza e della direttrice scientifica dell’associazione Silvia Di Paolo. La sessione di confronto con gli scolari del liceo e con gli stakeholder vedrà la partecipazione, oltre che di De Martinis e Comardi anche del presidente della commissione turismo Adriano Tocco e dell’assessore regionale al turismo ed attività produttive Daniele D’Amario.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Bandiera Blu non è solo un obiettivo, ma un cambiamento culturale: Montesilvano coinvolge gli studenti

IlPescara è in caricamento