Venerdì, 14 Maggio 2021
Montesilvano

Bancarotta fraudolenta, arrestati due manager nel pescarese

Gli arrestati sono un 54enne residente a Città Sant'Angelo ed un 69enne residente a Montesilvano. Sono accusati di aver sottratto fondi dalle casse di una società fallita nel 2014

Su disposizione della Procura di Milano, i Carabinieri diretti dal capitano Vincenzo Falce hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari per due manager d'azienda accusati di bancarotta fraudolenta aggravata in concorso. Si tratta di Antonio Gabriele, 54 anni residente a Città Sant'Angelo e Bruno Antonucci, 69 anni  che vive a Montesilvano, rispettivamente Amministratore Unico e Direttore Generale della Easy Living S.p.A. con sede in Corso Italia a Milano.

La società, specializzata nella produzione di televisori lcd, è stata dichiarata fallita nel maggio del 2014. Ai due imprenditori vengono contestate diverse distrazioni di fondi.

Accurate indagini effettuate negli ultimi anni portano alla scoperta di 5 auto di grossa cilindrata prese a leasing e mai restituite per un valore complessivo di 257.000 euro, oltre a due pulmini di marca Mercedes quantificati in 60.000 euro.

Inoltre sono stati effettuati prelievi sospetti in sportelli bancomat per un totale di 203.000 euro e diversi bonifici bancari per una cifra che si aggira sui 2 milioni e 400 mila euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bancarotta fraudolenta, arrestati due manager nel pescarese

IlPescara è in caricamento