menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cocaina nascosta in un bed&breakfast di Montesilvano, arrestati due incensurati

In manette sono finiti due giovani di nazionalità albanese, L.A., 33 anni residente a Novara, e S.R., 20 anni residente a Montesilvano, che sono stati fermati nella tarda serata di ieri dagli uomini della sezione “antidroga” della Squadra Mobile della Questura di Pescara

Due uomini sono stati tratti in arresto a Montesilvano dalla polizia perché nascondevano in un bed&breakfast della droga.
In manette sono finiti due giovani di nazionalità albanese, L.A., 33 anni residente a Novara, e S.R., 20 anni residente a Montesilvano, che sono stati fermati nella tarda serata di ieri dagli uomini della sezione “antidroga” della Squadra Mobile della Questura di Pescara.

I poliziotti si erano appostati nelle vicinanze della struttura ricettiva dove da qualche giorno si era stabilito L.A. da qualche giorno.

Gli agenti hanno poi scoperto come i due albanesi avessero nascosto più di tre etti e mezzo di sostanza stupefacente, cocaina, occultandoli abilmente, dietro alcune mattonelle poggiate alla base di di una recinzione in muratura nel cortile esterno del b&b. I poliziotti hanno osservato i movimenti dei due stranieri, uscendo allo scoperto quando, a seguito di una telefonata intercorsa tra i due, è stato chiaro come fosse imminente una consegna a un acquirente, non identificato.

Gli agenti della Squadra Mobile hanno così bloccato contestualmente, L.A., (che dopo aver mostrato il nascondiglio al complice, si era incamminato in direzione mare dove, verosimilmente, si sarebbe dovuto incontrare con un cliente) e S.R. che, dopo essere stato contattato da L.A., aveva prelevato dall’imbosco la droga e si accingeva alla consegna. La successiva perquisizione della stanza di L.A. consentiva di rinvenire, occultato sotto un mattone, all’esterno della porta finestra dell’alloggio, un bilancino di precisione.
Su disposizione del sostituto procuratore della Repubblica, Luca Sciarretta, i due arrestati sono stati accompagnati nel carcere di San Donato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento