menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Montesilvano: facevano prostituire una 17enne, arrestati in tre

Tre persone, due uomini ed una donna, sono state arrestate dai Carabinieri di Montesilvano con l'accusa di favoreggiamento, induzione e sfruttamento della prostituzione ai danni di una 17enne

carabiTre persone, due uomini ed una donna, sono state arrestate dai Carabinieri di Montesilvano con l'accusa di favoreggiamento, induzione e sfruttamento della prostituzione ai danni di una 17enne.

Si tratta di tre rumeni, COSTANTIN IONUT, 26enne, TIRLUNGENAU DRAGOS DANIEL, 25enne, e CONACHE CORNELIA IULIA, 24enne.

I militari di Montesilvano, coordinati dal capitano Marinelli, avevano notato sul lungomare una prostituta che sembrava giovanissima, e probabilmente appena arrivata in città in quanto non era mai stata fermata ed identificata.

I Carabinieri hanno effettuato a quel punto un appostamento ed hanno notato che la ragazza, dopo essere scesa da un'auto di un cliente, è salita su un'altra vettura, sulla quale poi si è scoperto che c'erano la Conache ed un cliente. A quel punto i militari sono intervenuti ed hanno fermato il veicolo.

La ragazza ha subito dichiarato di avere 19 anni ma di essere sprovvista di documenti. I Carabinieri hanno effettuato una perquisizione delle camere d'albergo dove alloggiano le due donne assieme a due uomini (Costantin e Dragos), trovati in possesso del documento originale d'identità della ragazza, che in realtà ha solo 17 anni.

Una volta in Caserma, i militari hanno ricostruito l'intera vicenda. La 17enne è arrivata in Italia assieme al fidanzato ed all'altra coppia, consapevole di doversi prostituire.

La Conache le ha fatto così da "guida" dandole istruzioni sul da farsi, fornendo anche i preservativi, consigliandole di mentire alle Forze dell'Ordine in caso di controllo, dichiarando di essere maggiorenne.

Con i primi soldi guadagnati sul marciapiede è stato pagato il soggiorno in albergo e il fidanzato della prostituta ha effettuato degli acquisti per sé.

I tre sono finiti in carcere a Pescara e Chieti, mentre la ragazza minorenne è stata affidata ad una comunità.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La torta della tradizione: come preparare la pizza doce

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    La torta della tradizione: come preparare la pizza doce

  • Cura della persona

    Soap brows: come ottenere le sopracciglia “insaponate”

  • Salute

    Cos’è la stanchezza primaverile e come combatterla

Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento