Montesilvano Montesilvano

Accumuli di sabbia sul lungomare, Di Costanzo sollecita l'amministrazione

In una nota, l'esponente del Pd - Progressisti per Montesilvano si dichiara apertamente preoccupata per l'impoverimento dell'arenile. Presentata, a tale proposito, un'interrogazione da sottoporre all'attenzione del prossimo consiglio comunale

L'asportazione delle siepi che delimitavano la spiaggia, eliminate per permettere il regolare deflusso di persone durante il Jova Beach Party di inizio settembre, ha comportato problemi legati all'accumulo di sabbia sulla pista ciclabile e al successivo smaltimento tra i rifiuti speciali.

Vista così sembrerebbe qualcosa di poco conto, ma analizzando bene la situazione il fenomeno erosivo comporta un impoverimento dell'arenile con ulteriore aggravio di costi per il Comune, costretto ad intervenire con un ripascimento atrificiale.

A porre tali questioni che dovranno essere discusse e affrontate in consiglio comunale, è l'esponente dell'opposizione Romina Di Costanzo, rappresentante del Pd - Progressisti per Montesilvano:

"Il vento, associato alle perturbazioni climatiche, comporta il trasporto di sabbia sul manto stradale e sulla parallela ciclabile, con conseguenti disagi e pericoli di slittamento dei veicoli in transito - afferma - Da risorsa naturale a rifiuto speciale, a meno che non si provveda ad un trattamento di recupero dell'arena. In ogni caso si dovranno sostenere costi imprevisti e straordinari ai quali nessuno aveva pensato. Basterebbe provvedere con una barriera di contenimento per arginare la formazione di dune e, contestualmente, ripristinare le siepi naturali". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accumuli di sabbia sul lungomare, Di Costanzo sollecita l'amministrazione

IlPescara è in caricamento