menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Montesilvano, prostituta aggredisce i Carabinieri

Durante le operazioni di pattugliamento lungo la riviera di Montesilvano, una prostituta di nazionalità ceca ha aggredito violentemente i Carabinieri che l'avevano fermata per i normali controlli e per sanzionarla come previsto dall'ordinanza comunale

Durante le operazioni di pattugliamento notturno per contrastare il fenomeno della prostituzione stradale, i Carabinieri di Montesilvano hanno arrestato una donna cecoslovacca di 30 anni per aggressione e resistenza a pubblico ufficiale.

I militari, infatti, l'avevano notata da alcuni minuti lungo la riviera di Montesilvano mentre discuteva con un uomo, presumibilmente un cliente.

Al momento però dei controlli e della sanzione amministrative prevista dall'ordinanza comunale, la prostituta ha reagito al fermo ed ha scagliato violentemente una bottiglia verso i Carabinieri. Quando i militari poi si sono avvicinati alla donna, sono stati aggrediti con calci e pugni.

La prostituta però non è riuscita a scappare ed è stata arrestata e condotta nella caserma di Montesilvano.

Dopo l'entrata in vigore, la scorsa estate, dell'ordinanza che prevede una sanzione amministrativa fino a 500 euro sia per le prostitute che per i clienti che contrattano prestazioni lungo la strada, il fenomeno a Montesilvano si è notevolmente ridotto durante l'anno, con un leggero aumento solo nel periodo estivo, contrastato efficacementre dai continui controlli da parte delle Forze dell'Ordine.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento