Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca

Montesilvano, processo Ciclone: riprendono le udienze

Ieri presso il Tribunale di Pescara sono riprese le udienze del processo dell'inchiesta Ciclone, che portò all'arresto dell'allora sindaco di Montesilvano Enzo Cantagallo

Ieri presso il Tribunale di Pescara sono riprese le udienze del processo dell'inchiesta Ciclone, che portò all'arresto dell'allora sindaco di Montesilvano Enzo Cantagallo.

Durante l'udienza di ieri, è stato ascoltato come testimone il sostituto commissario della Squadra Mobile di Pescara Pavone, in merito allo sviluppo delle indagini e dell'inchiesta che ha portato all'accusa di corruzione per presunte tangenti negli appalti pubblici del Comune di Montesilvano, per lo stesso Cantagallo e per alcuni assessori, funzionari comunali, dirigenti ed imprenditori.

Pavone ha dichiarato che Cantagallo ed anche altri imputati, erano a conoscenza del fatto di essere indagati. Al centro del dibattito anche alcune telefonate fatte dal sindaco Cantagallo rispettivamente con il comandante della Polizia Municipale Marsiglia  e con l'ex capo di gabinetto Di Pentima.

Durante l'udienza si è anche parlato dei rapporti fra Cantagallo e l'imprenditore Ferretti.

 

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Montesilvano, processo Ciclone: riprendono le udienze

IlPescara è in caricamento