Montesilvano: perseguita la convivente, arrestato

Un cittadino romeno residente a Montesilvano, è stato arrestato da Carabinieri con l'accusa di stalking e violenze. Il giovane avrebbe perseguitato per cinque mesi la propria ex convivente, anch'essa di nazionalità romena

Ancora casi di stalking nel pescarese. Una piaga che non sembra avere fine, anzi, che nelle ultime settimane ha conosicuto un picco allarmante.

Dopo l'uomo di Scafa che ieri ha accoltellato una donna, oggi a Montesilvano è stato arrestato un cittadino romeno di 24 anni che avrebbe molestato, perseguitato e picchiato la propria compagnia, anch'essa di nazionalità romena.

Per oltre cinque mesi, la 22enne avrebbe subito le minacce, prima verbali, poi fisiche, da parte dell'ex convivente, che non voleva rassegnarsi alla fine della loro storia.

A gennaio la loro convivenza era finita in maniera brusca, per volontà della ragazza. Ma da quel giorno non aveva avuto più pace. Il giovane muratore la pedinava, la minacciava fino a picchiarla in alcuni casi.

Stanca delle continue violenze, si è decisa a denunciare l'accaduto a Carabinieri di Montesilvano i quali, dopo alcune indagini, hanno ottenuto il mandato d'arresto da parte della magistratura.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'annuncio del presidente Marsilio: "L'Abruzzo torna in zona arancione"

  • Ragazza scomparsa da Montesilvano, l'appello per ritrovarla [FOTO]

  • Saturimetro: cos’è, come si usa e perché, proprio ora, è fondamentale

  • A "L'ingrediente perfetto" su La7 Roberta Capua prepara gli arrosticini in padella con burro e salvia [FOTO - VIDEO]

  • Nel nuovo dpcm per il Covid arriva la zona bianca: per l'Abruzzo serviranno meno di 650 contagi a settimana

  • Coniugi di Rosciano in quarantena per il Covid escono per fare acquisti: fermati a Nocciano, scatta la denuncia

Torna su
IlPescara è in caricamento