Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca

Montesilvano, maxi sequestro di beni ai rom

A distanza di pochi giorni dal sequestro eseguito a Pescara a carico di alcune famiglie rom, arriva un nuovo provvedimento preventivo a carico della famiglia Spinelli di Montesilvano

A distanza di pochi giorni dal sequestro eseguito a Pescara a carico di alcune famiglie rom, arriva un nuovo provvedimento preventivo a carico questa volta della famiglia Spinelli di Montesilvano.

All'alba di oggi, infatti, militari ed agenti della Guardia di Finanza, della Questura, dei Carabinieri e della Forestale hanno eseguito il sequestro preventivo di beni per un valore di 1,8 milioni di euro.

Si tratta di 3 abitazioni, 8 autovetture e 3 motocicli tutti riconducibili direttamente o indirettamente ai membri della famiglia, sconosciuti al fisco in quanto nullatenenti, nonostante l'ingente quantitativo di beni di proprietà.

L'operazione si colloca nell'attività avviata ormai da diverso tempo dalle Forze dell'Ordine pescaresi, finalizzata al sequestro e successiva confisca di beni di proprietà di soggetti pregiudicati, che hanno accumulato patrimoni grazie ad attività illecite, come previsto dall'apposita normativa introdotta nel Codice Penale.

L'operazione è partita grazie ad un'indagine dei Carabinieri della Compagnia di Montesilvano, diretti dal capitano Marinelli. Il Corpo Forestale ha anche eseguito alcune ispezioni nelle stalle degli Spinelli dove vivono alcuni cavalli. In passato alcuni membri della famiglia sono stati denunciati per delle corse di cavalli clandestine.

Sono state eseguiti anche 11 ordini di sorveglianza speciale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Montesilvano, maxi sequestro di beni ai rom

IlPescara è in caricamento