Montesilvano: maltratta i genitori, allontanato dal giudice

Il Gip di Pescara ha deciso che un trentenne di Montesilvano che ormai da anni maltrattava e minacciava i genitori, dovrà essere allontanato di casa e vivere lontano dalla coppia. Il provvedimento è stato eseguito dai Carabinieri

Non potrà più vivere sotto il tetto dove è nato e cresciuto. Il Gip di Pescara ha infatti deciso che un trentenne di Montesilvano, disoccupato, dovrà essere allontanato dai genitori, che da anni ormai maltrattava ed in alcuni casi minacciava anche fisicamente.

La decisione è arrivata a seguito di alcune indagini condotte dai Carabinieri. Su segnalazione dei residenti e degli stessi genitori, stanchi dell'atteggiamento ostile e violento del figlio, i militari hanno approfittato di un intervento avvenuto in casa per sedare una delle solite liti, per andare a fondo sulla vicenda.

Dalle testimonianze infatti è emerso come l'uomo, disoccupato da anni, spesso portava in casa ospiti sgraditi a qualsiasi ora, alzava la voce e li minacciava, e probabilmente chiedeva loro denaro in continuazione.

Dopo le indagini, i Carabinieri hanno consegnato il dossier alla Procura, che ha così deciso di allontanare forzatamente il trentenne dai genitori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'annuncio del presidente Marsilio: "L'Abruzzo torna in zona arancione"

  • Saturimetro: cos’è, come si usa e perché, proprio ora, è fondamentale

  • A "L'ingrediente perfetto" su La7 Roberta Capua prepara gli arrosticini in padella con burro e salvia [FOTO - VIDEO]

  • Nel nuovo dpcm per il Covid arriva la zona bianca: per l'Abruzzo serviranno meno di 650 contagi a settimana

  • Maltempo in arrivo sull'Abruzzo, previsti neve e freddo: l'avviso della protezione civile

  • Focolaio di Covid nel reparto di ortopedia, scatta lo stop ai ricoveri

Torna su
IlPescara è in caricamento