menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Montesilvano, la denuncia: "Ecco la casa sulla filovia"

L'Associazione delle Famiglie Numerose denuncia la costruzione della filovia, nella zona di viale Europa a Montesilvano, a pochissimi metri dalle abitazioni dei residenti e dai binari della ferrovia: "Uno scempio assoluto"

filovia-005Vendesi o affittasi elegante villetta con vista sulla parte inferiore della filobus e terrazza con filò incorporato»: potrebbe essere questo uno degli annunci che troveremo sui giornali tra qualche tempo, quando cioè i lavori per la costruzione del nuovo mezzo di trasporto che doverbbe collegare Montesilvano e Pescara volgeranno al termine.

L’innovativo «complesso residenziale» si trova proprio vicino alla ferrovia e termina con il parcheggio che si affaccia su viale Europa. Un terrapieno è stato realizzato in questi giorni per «risolvere», come ha detto la Gtm, il problema delle difficoltà per il passaggio del filobus.

Ma purtroppo non ci si è accorti che, così facendo, il filobus passerebbe proprio davanti alle case di famiglie che, d’estate, pranzano e cenano all’aperto oppure escono fuori per prendere una boccata d’aria che invece sarebbe accompagnata dalla vista di un mezzo che ti passa davanti oscurandoti la visuale e, peggio ancora, rischiando di piombarti in casa come un ospite non voluto ed un po’ ingombrante, per usare un eufemismo.

Era francamente difficile immaginare che, alle tante perplessità emerse finora, dovesse aggiungersi un vero e proprio scempio che ci spinge ad «arrovellarci» il cervello per capire come sia possibile costruire proprio accanto alla ferrovia e sfiorando le case, una sorta di viadotto dove far passare il filobus che, oltretutto, dovrebbe fermarsi proprio in quel parcheggio, dato che lì i passeggeri dovrebbero scendere ed andare a prendere il bus elettrico con cui arrivare al capolinea, cioè al Palacongressi.

In base a quale norma si può far passare il filobus accanto alle rotaie dove sfrecciano i treni? Sarebbe bene che qualche esperto «super partes» ce lo spieghi. Nel frattempo, sarebbe davvero una cosa molto utile se, dopo le denunce fatte a mezzo stampa, dopo i servizi televisivi e la nostra attività di segnalazione continua di tutto ciò che non va in relazione al filobus, qualcuno desse luogo ad una vera riflessione su quest’opera e accettasse di incontrarci per ascoltare le nostre ragioni e riflettere davvero sulle nostre proposte invece di mostrare, come troppo spesso è accaduto, una sostanziale indifferenza nei confronti non tanto dell’Associazione Nazionale Famiglie Numerose, ma più semplicemente delle famiglie e dei loro problemi, uno dei quali è senza dubbio costituito dalla sicurezza delle strade.

Tra le istanze che porteremo a Roma il prossimo 6 dicembre, quando chiederemo politiche più eque per le famiglie, vessate da imposte inique e da un carico fiscale a dir poco eccessivo, questa sicuramente non mancherà: l’attenzione per le famiglie infatti passa anche da quì.

ASSOCIAZIONE NAZIONALE FAMIGLIE NUMEROSE

Dino e Lucia Norscia

Coordinatori Provincia di Pescara

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La torta della tradizione: come preparare la pizza doce

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento