menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Montesilvano, inseguimento con sparatoria e speronamenti: arrestato 30enne

Una notte di follia e di paura, che poteva avere conseguenze ben più gravi, quella vissuta fra Pescara e Montesilvano a causa di un ladro albanese fermato dopo un inseguimento con sparatoria con numerosi speronamenti

Solo per miracolo non ci sono state conseguenze ben più gravi per la notte di follia di un ladro 30enne albanese, residente a Montesilvano, arrestato dai carabinieri al termine di un lungo e pericolosissimo inseguimento fra l'asse attrezzato, la variante di Montesilvano e via Vestina.

In manette è finito PASHK PIROLI. Tutto è iniziato alle ore 3 con un furto messo a segno a Villamagna in provincia di Chieti. Il ladro, fuggito a bordo dell'auto delle vittime (una Passat) è stato segnalato in direzione Pescara ed in effetti all'altezza del cementificio sull'Asse Attrezzato è stato intercettato da una pattuglia dei carabinieri.

A quasi 200 km/h con manovre pericolosissime, il ladro ha imboccato la variante per Montesilvano, uscendo all'altezza del cimitero. Qui, braccato da un'altra pattuglia, ha imboccato contromano la rotatoria urtando due auto in transito e dirigendosi verso via Vestina.

Infine ha percorso la strada per Città Sant'Angelo contromano, andando a speronare per due volte la gazzella dei militari. A quel punto, sul posto è giunta una terza pattuglia che ha deciso di sparare colpi ai pneumatici della vettura. Il ladro ha perso il controllo del mezzo ed è finito contro un muro.

Uscito miracolosamente illeso, ha quindi colpito con calci e pugni i carabinieri, ferendoli lievemente. Ora si trova in carcere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento