Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca

Molise, soccorsi 14 escursionisti del Cai di Pescara

Il corpo di soccorso alpino e speleologico nel corso della nottata ha prestato soccorso a 14 escursionisti membri del Cai di Pescara a Roccamandolfi (Isernia), dei quali si erano perse le tracce dalla serata di ieri

Il corpo di soccorso alpino e speleologico nel corso della nottata ha prestato soccorso a 14 escursionisti membri del Cai di Pescara, impegnati nella discesa della Forra del Peschio Rosso a Roccamandolfi (Isernia), dei quali si erano perse le tracce dalla serata di ieri.

I famigliari dei 14 escursionisti non ricevendo più notizie dei propri cari avevano immediatamente provveduto a lanciare l'allarme. Il gruppo di escursionisti pescaresi aveva previsto di uscire intorno alle ore 18 nella stretta vallata formata dal torrente Callora, caratterizzata da numerosi salti rocciosi che si discendono con le corde direttamente nell'alveo.

Il soccorso alpino considerando l'elevato numero di partecipanti e la difficoltà operativa dell'ambiente per la presenza di acqua, ha esteso l'allarme anche alle squadre del Molise, Campania e Lazio, nonchè in stato di preallarme la squadra delle Marche. Sul posto sono immediatamente giunti i tecnici del CNSAS del Molise che hanno trovato soltanto le auto degli escursionisti.

A seguito dell'intervento delle altre squadre di soccorso coordinate dai responsabili abruzzese e molisano, si è provveduto a formate due squadre che hanno iniziato a percorrere l'intera frolla dalle parti opposte per poi ricongungersi.

Alle ore 2.10 la squadra di soccorso che aveva cominciato la risalita della gola del torrente Callora, ha individuato i 14 escursionisti che, seppure con estrema lentezza, stava proseguendo la discesa.

Tutti i membri del gruppo sono stati trovati in buone condizioni di salute.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Molise, soccorsi 14 escursionisti del Cai di Pescara

IlPescara è in caricamento