Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca Riviera Nord

Minorenni rubano un’auto e si mettono alla guida, ma la polizia li rintraccia e li blocca

La vettura era stata lasciata parcheggiata sul lungomare con le chiavi inserite nel quadro. I due ragazzi, entrambi 16enni, hanno tentato di fuggire alla vista degli agenti, ma sono stati fermati e denunciati. Sono italiani e incensurati

Oggi verso le 13 un cittadino ha segnalato alla polizia di Pescara di aver subìto il furto della propria auto, lasciata parcheggiata sul lungomare con le chiavi inserite nel quadro, nei pressi di uno stabilimento balneare.

Circa dieci minuti dopo gli agenti intercettavano la vettura in centro; a bordo vi erano due persone, e una pattuglia riusciva a fermarli. All’atto del controllo, il passeggero del veicolo si dava alla fuga mentre il conducente veniva raggiunto dai poliziotti, che così lo acciuffavano.

Passati pochi minuti, a non molta distanza, un’altra pattuglia rintracciava e bloccava anche il passeggero che precedentemente era fuggito. Gli accertamenti consentivano di appurare che le due persone intercettate erano sedicenni, incensurati e di nazionalità italiana.

Il giovane conducente del veicolo aveva inoltre un coltello da cucina, che veniva quindi sequestrato. I due giovani venivano denunciati alla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di L’Aquila per furto aggravato in concorso e il solo conducente anche per il reato di porto di oggetti atti ad offendere. Al termine delle formalità di rito, l’auto veniva riconsegnata al proprietario e i minorenni affidati ai genitori.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minorenni rubano un’auto e si mettono alla guida, ma la polizia li rintraccia e li blocca

IlPescara è in caricamento