Cronaca

Minaccia, danneggia il locale e perseguita titolari de "La capannina": arrestato 37enne

Un 37enne pregiudicato di Pescara è stato arrestato dalla Polizia a seguito dell'ennesimo episodio, nel giro di pochi giorni, di violenza e minacce nei confronti dei titolari dello stabilimento balneare

Ha minacciato, aggredito e più volte perseguitato i titolari dello stabilimento "La Capannina", arrivando a portare bottiglie molotov nel locale ed un pitbull senza guinzaglio. In manette è finito Giandomenico Iania, 37enne pescarese pregiudicato. Ieri pomeriggio l'ennesimo episodio di terrore: il 37enne si è recato nello stabilimento assieme ad un altro soggetto armato di coltello, poi sequestrato dagli agenti intervenuti.

In mano aveva un bastone e con il casco in testa aveva danneggiato vetrine, registratore di cassa e arredi, inveendo contro i gestori, causando un fuggi fuggi generale a causa del quale una dipendente del locale nel tentativo di portare in salvo i bambini dalla furia dell’aggressore era rimasta ferita ad un braccio. L'altro ieri invece si era recato nel locale con una bottiglia molotov e con il cane danneggiando alcuni arredi e minacciando di dare fuoco alla bottiglia incendiaria. Solo grazie all'intervento delle Volanti si era allontanato. Gli agenti, dopo aver sequestrato il tutto, avevano trovato in casa altre bottiglie molotov pronte per l'uso. Alla base delle minacce, richieste ingiustificate di denaro da parte dell'arrestato ai titolari, una sorta di "pizzo" che i gestori si erano rifiutati di pagare. Dopo l'ennesimo episodio di violenza, ieri è stato arrestato mentre il complice è stato denunciato. Ora si trova in carcere.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minaccia, danneggia il locale e perseguita titolari de "La capannina": arrestato 37enne

IlPescara è in caricamento