Cronaca

Minacce di morte al sindaco di Pescara Mascia: si costituisce il responsabile

Nel 2011 inviò una lettera con minacce al sindaco Mascia, per aver revocato un permesso per un banco di vendita al mercato ad una sua parente. Maurizio Longo, pregiudicato, si è costituito ieri sera in Questura

Si è costituio ieri sera in Questura l'uomo che nel 2011 scrisse una lettera minatoria al sindaco di Pescara Mascia, colpevole di aver revocato un permesso di vendita al mercato ad una parente.

Si tratta di Maurizio Longo, 44enne pluripregiudicato e latitante da anni, condannato per minacce a pubblico ufficiale. L'uomo faceva parte anche della cosiddetta "banda dei kalashnikov" che mise a segno decine di rapine ed assalti a portavalori qualche anno fa.

Il sindaco si muove sempre con un vigile urbano come scorta da quando ha ricevuto la lettera minatoria.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minacce di morte al sindaco di Pescara Mascia: si costituisce il responsabile

IlPescara è in caricamento