rotate-mobile
Domenica, 3 Luglio 2022
Cronaca

Migranti dispersi in mare, in azione anche la Guardia Costiera di Pescara

Il mezzo aereo partito dall'Abruzzo è stato impegnato nelle ricerche in mare di 8 migranti dispersi nel canale di Sardegna

Nella giornata di ieri, sabato 17 novembre, anche un aereo della Guardia Costiera di Pescara è stato impegnato nelle ricerche in mare di 8 migranti dispersi.
In particolare, un velivolo Manta 10-30 è partito dall'aeroporto d'Abruzzo alla volta della Sardegna.

Il mezzo aereo pescarese si è unito alle ricerche, andate avanti senza sosta, degli otto migranti dispersi nelle acque del Canale di Sardegna, annegati venerdì pomeriggio a poca distanza dall'Isola del Toro, a sud dell'Isola di Sant'Antioco, nel Sulcis.

A operare due pattugliatori della Guardia di Finanza, il G204 e il Pv 7 Paolini, e la motovedetta Cp 812 della Guardia Costiera, assistiti da un mezzo aereo Frontex. Ieri pomeriggio ha operato nell'area di ricerca anche l'aereo Manta10-30 della Guardia Costiera, arrivato da Pescara.

Le ricerche dei dispersi non hanno ancora dato nessun esito. Intanto la procura di Cagliari ha aperto un'inchiesta sull'episodio, sentendo nuovamente a "sommarie informazioni" i tre superstiti, che sono stati trasferiti al Cpa di Monastir. Venerdì, secondo quanto spiega la Guardia Costiera, l'elicottero Frontex ha individuato un barchino in avaria con 3 persone a bordo a circa 16 miglia Sud Ovest da Capo Sperone di Sant'Antioco, tratti in salvo successivamente dalla motovedetta Cp 812.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Migranti dispersi in mare, in azione anche la Guardia Costiera di Pescara

IlPescara è in caricamento