rotate-mobile
Sabato, 29 Gennaio 2022
Cronaca Spoltore

Migliora la qualità dell’aria a Spoltore

Secondo i dati rilevati dall'Arta, nel 2013 i superamenti del Pm10 sono dimezzati rispetto all'anno precedente, passando da 127 a 59. Il sindaco Di Lorito: “La Regione collabori”

Migliora la qualità dell’aria a Spoltore. Secondo i dati rilevati dall’Arta, nel 2013 i superamenti del Pm10 sono dimezzati rispetto all’anno precedente, passando da 127 a 59, e nei primi sette giorni del 2014 la centralina di Santa Teresa ha registrato un superamento.

“Stiamo andando nella giusta direzione, ma non possiamo abbassare la guardia perché il problema rimane – afferma il sindaco Luciano Di Lorito – Molto probabilmente, la diminuzione dei livelli di Pm10 dipende dalla realizzazione della bretella di collegamento fra la strada 602, nel tratto ricompreso nel comune di Cepagatti in prossimità del centro agroalimentare, e l’asse attrezzato Chieti-Pescara, che ha alleggerito il traffico veicolare a Santa Teresa di Spoltore, e anche dalla chiusura del cementificio di Pescara, tra le principali cause dell’inquinamento”.

Per risanare la qualità dell’aria, però, bisogna fare di più secondo il primo cittadino: "Non credo che la chiusura al traffico sia la soluzione più adeguata. Vi sono altri fattori che possono contribuire all’incremento delle polveri sottili, quali il riscaldamento, le attività industriali, i processi naturali e la situazione meteorologica. È bene dunque far analizzare la composizione chimica del Pm10, come specificato dagli esperti Piero Di Carlo e Guido Visconti sulla stampa”.

Nel dicembre 2012, Di Lorito ho convocato una riunione sull’argomento, che ha visto la partecipazione del dottor Di Carlo, professore dell’Università degli Studi dell’Aquila e dei rappresentanti dell’ Arta e della Asl di Pescara. Un incontro in cui l’Amministrazione comunale di Spoltore ha deciso di avviare una campagna di misurazione della qualità dell’aria, tramite un laboratorio mobile.

Dal 14 marzo al 6 aprile 2013, periodo di rilevamento della qualità dell’aria da parte di questa stazione provvisoria, posizionata nella zona di Via Gran Sasso a Santa Teresa di Spoltore, non sono state riscontrate criticità.

“Questo doveva essere solo il primo passo di un progetto più ampio, che si propone di analizzare l’origine delle polveri – conclude il sindaco – Un obiettivo che non può essere realizzato senza la collaborazione della Regione. Una richiesta al Servizio Politiche Energetiche sulla disponibilità di una centralina da poter posizionare nel nostro territorio è stata inoltrata dal Comune nell’aprile 2013. Dalla Regione nessuna risposta”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Migliora la qualità dell’aria a Spoltore

IlPescara è in caricamento