Cronaca Alanno

18enne morto in un incidente stradale, dopo 6 anni l'Asl chiede il pagamento del ticket

Nel 2011 Michael Narducci aveva avuto un incidente con la moto a Scafa, finendo all'ospedale di Chieti per ricevere le cure del caso. Tre anni più tardi, nel 2014, era rimasto vittima di un altro sinistro stradale, che stavolta gli era costato la vita

Nel 2011 aveva avuto un incidente con la moto a Scafa, finendo all'ospedale di Chieti per ricevere le cure del caso. Tre anni più tardi, nel 2014, era rimasto vittima di un altro sinistro stradale, che stavolta gli era costato la vita. E' la triste storia di Michael Narducci, morto ad Alanno ad appena 18 anni. Oggi si torna a parlare di lui perchè alla mamma del giovane, Marina Di Zio, è stato recapitato dalla Asl il pagamento della prestazione sanitaria cui suo figlio era stato sottoposto nel 2011. Un bollettino intestato proprio a Michael, che però oggi non c'è più.

La storia, raccontata da Il Centro, è l'ennesima vicenda legata alla lentezza della burocrazia, che riaccende ferite mai suturate: "Non pagherò quel bollettino - ha dichiarato la signora Di Zio a Cinzia Cordesco - Gli ospedali dovrebbero essere collegati con le anagrafi comunali per conoscere in tempo reale i decessi ed evitare di inviare i pagamenti ai morti".

Bollettino Michael Narducci

Marina ne fa una battaglia per "costringere le amministrazioni pubbliche a svecchiare la comunicazione tra Enti attraverso l'informatizzazione" e per il diritto di tutti "a non vedersi rinnovato un dolore allucinante per colpa di una burocrazia che funziona male", con un ticket inviato ben 6 anni dopo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

18enne morto in un incidente stradale, dopo 6 anni l'Asl chiede il pagamento del ticket

IlPescara è in caricamento