Lunedì, 15 Luglio 2024
Cronaca

Demolita e messa in sicurezza la porzione di muro dell'ex caserma Di Cocco a rischio crollo

L'intervento di "somma urgenza" è stato eseguito pochi giorni dopo il sopralluogo fatto il 2 marzo dai vigili del fuoco che aveva portato all'ordinanza di chiusura al traffico di via Amiterno. Approvata in consiglio la delibera per la liquidazione dell'intervento

Messo in sicurezza in tempi record il parco dell'ex caserma Di Cocco e via libera alla delibera di giunta per la liquidazione alla ditta incaricata di eseguire i lavori di “somma urgenza” per la demolizione e il ripristino della parte del muro a grave rischio crollo.

Una settimana dopo la segnalazione dei vigili del fuoco che con un sopralluogo il 2 marzo avevano constatato le precarie condizioni del tratto di recinzione che costeggia via Amiterno e il prolungamento di via Asinio Pollione fino all'intersezione con viale Pindaro, è partito l'intervento di messa in sicurezza.

Uno "spanciamento di notevole entità con relative lesioni su buona parte della parete" scrivevano nella relazione i vigili del fuoco e dunque una situazione pericolosa che aveva portato il giorno successivo e cioè il 3 marzo, all'ordinanza con cui si imponeva il divieto di transito sia veicolare che pedonale su via Amiterno oltre al divieto di sosta e fermata. Una scelta obbligatoria che rendeva però complicato ai residenti entrare ed uscire dalle proprie abitazioni. Altro elemento oltre a quello prioritario di garantire l'incolumità ad automobilisti, pedoni e ciclisti che ha determinato la scelta di intervento per "somma urgenza". 

Lunedì 15 maggio su proposta del vicesindaco Gianni Santilli è stata approvata in consiglio comunale la delibera con cui si dà il via libera alla liquidazione di poco più di 24mila euro in favore della ditta che si è occupata dei lavori.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Demolita e messa in sicurezza la porzione di muro dell'ex caserma Di Cocco a rischio crollo
IlPescara è in caricamento