Cronaca Riviera Nord / Viale John Fitzgerald Kennedy

Mercato viale Kennedy, gli operatori esclusi non ci stanno e protestano

Sono rimasti esclusi dal nuovo mercato di viale Kennedy, e per questo 12 dei 16 operatori commerciali rimasti senza posto hanno deciso di farsi il mercato da soli per protesta

Sono rimasti ingiustamente esclusi dai posti del nuovo mercato di viale Kennedy, a causa di alcuni problemi di spazio nella zona di via Settembrini, e così 12 dei 16 ambulanti rimasti fuori dall'assegnazione delle postazioni del mercato del mercoledì hanno deciso di farsi da soli il proprio mercato.

Hanno installato le loro bancarelle nei pressi dell'area di risulta, vicino ai senegalesi, come forma di protesta. Un mercatino abusivo dove è arrivato l'assessore Santilli, che ha espresso la propria solidarietà agli operatori annunciando di voler risolvere la situazione nel giro di pochi giorni.

"Ma con le attuali disposizioni siamo riusciti a garantire spazi solo per 56 operatori, una situazione legata, purtroppo, ai lavori ancora in corso in via Settembrini. E, come ho già detto in precedenza, non appena quei lavori si saranno conclusi, saremo in grado di dare un’idonea sistemazione a tutti e addirittura di aumentare anche il numero dei contadini. " ha detto Santilli, che sta valutando l'ipotesi di ridurre lo spazio assegnato ad ogni operatore in modo da trovare spazio già mercoledì prossimo per gli esclusi. Santilli ha comunque difeso la scelta del trasloco del mercato dalla Strada Parco, dove sono in corso i lavori per la Filovia, all'attuale sede.

 

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mercato viale Kennedy, gli operatori esclusi non ci stanno e protestano

IlPescara è in caricamento