rotate-mobile
Venerdì, 12 Agosto 2022
Cronaca

Mercatino etnico a Pescara, sit in di Forza Nuova diventa corteo verso il Comune

I militanti di Forza Nuova che hanno aderito al sit in che si è tenuto ieri mattina davanti al Ponte del Mare per protestare contro il mercatino etnico della stazione hanno poi improvvisato un corteo pacifico verso il Comune

Sit in e corteo ieri di Forza Nuova per dire nuovamente no al mercatino etnico della stazione, al centro di una serie di polemiche dopo la questione dello sfratto mai eseguito e dello spostamento in un'altra zona della città.

I militanti del partito ieri hanno prima tenuto un sit in nei pressi del Ponte del Mare, per poi avviare un corteo pacifico e silenzioso verso Piazza Italia e il Comune.

"Stanchi di due anni di ghettizzazione da parte delle forze dell'ordine, oggi una cinquantina di aderenti al movimento hanno deciso di rompere gli indugi ed improvvisare un corteo silenzioso ed inquadrato dal Ponte del Mare fino a corso Vittorio Emanuele, sotto il Comune di Pescara.
La segreteria aveva inizialmente chiesto un presidio in piazza della Repubblica ed è stato negato, per l'ennesima volta e senza motivazioni valide. Con un atto di forza ordinato e pacifico, gli spazi sono stati presi ugualmente. La legalità è un concetto che deve essere difeso a qualunque costo e con ogni mezzo. Oggi siamo passati, e passeremo ancora fino a quando non ci consentiranno di manifestare dove lo chiediamo. Basta ghetti, basta abusivismo: chiudere il mercato alla stazione.
" ha dichiarato il movimento.

Corteo sit in Forza Nuova

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mercatino etnico a Pescara, sit in di Forza Nuova diventa corteo verso il Comune

IlPescara è in caricamento