Cronaca

Mense comunali, assunzioni grazie alle raccomandazioni dei politici? Scoppia il caso

In uno stralcio dell'inchiesta riguardante l'appalto per le mense scolastiche che coinvolge la Cir dal 2008 al 2010, ci sarebbe stato anche un presunto giro di assunzioni di personale tramite raccomandazioni dei politici locali

Un presunto giro di assunzioni clientelari alle mense scolastiche cittadine dal 2008 al 2010, in cui diversi politici ed amministratori locali avrebbero inviato segnalazioni e raccomandazioni per persone a loro vicine. E' quanto emerge da un presunto stralcio dell'inchiesta condotta dalla Procura di Pescara in merito all'appatlo sulla gestione delle mense da parte della Cir.

Ci sarebbero anche diverse intercettazioni telefoniche che dimostrerebbero come alcuni politici locali avrebbero segnalato personale da assumere per il servizio. A commentare l'accaduto il M5S con il consigliere comunale Massimiliano Di Pillo, il consigliere regionale M5S Domenico Pettinari e il deputato M5S Gianluca Vacca.

“Il quadro che emerge è allarmante perché rievoca le peggiori abitudini di un modo di fare politica che i cittadini hanno sempre detestato e che il Movimento 5 stelle ha sempre combattuto: ci auguriamo quindi che le indagini facciano chiarezza il prima possibile su questa vicenda” aggiungendo che fra le persone coinvolte, come riportato da Il Centro, ci sarebbe anche il presidente D'Alfonso.

SCRUTATORI, ARRIVA IL SORTEGGIO DOPO ANNI DI SEGNALAZIONI

“Non basta l’annuncio del Sindaco della costituzione di parte civile dell’amministrazione comunale, ed è per questo che chiediamo alla stessa un sussulto di dignità, e soprattutto il coraggio di condannare pubblicamente un sistema che, se confermato, danneggerebbe l’immagine dell’amministrazione oltre che avvantaggiare il solito 'amico dell’amico'”, conclude Di Pillo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mense comunali, assunzioni grazie alle raccomandazioni dei politici? Scoppia il caso

IlPescara è in caricamento