Domenica, 26 Settembre 2021
Cronaca

Maxi sequestro della Guardia di Finanza: 2 milioni di pezzi contraffatti e pericolosi ritirati

Le fiamme gialle sono partite da un semplice sequestro di merce contraffatta e potenzialmente pericolosa per la salute per poi risalire ai depositi dove venivano custoditi oltre 2 milioni di pezzi, a Roma e Napoli

Duro colpo al mercato dei prodotti illegali, contraffatti e potenzialmente pericolosi provenienti dalla Cina.

La Guardia di Finanza di Pescara, in particolare il Nucleo di Polizia Tributaria diretto dal colonnello Di Mascio, ha sequestrato oltre 2 milioni di pezzi privi di marchio CE o contraffatto, custoditi in tre depositi fra Roma e Napoli.

Da tempo le Fiamme Gialle pescaresi, ha spiegato il Comandante Provinciale Odorisio in conferenza stampa, sono impegnate nella lotta alla vendita di prodotti illegali che rischiano, fra l'altro, di minare la salute degli ignari consumatori, che spesso sono attirati dai prezzi eccessivamente bassi senza badare alle garanzie di sicurezza.

Nei mesi scorsi sono stati effettuati diversi sequestri di prodotti potenzialmente pericolosi, fra cui smalti, cosmetici, unghie finte, brillantini e bigiotteria varia, in alcuni negozi di Pescara e provincia.

Da lì, le indagini non si sono fermate, ed anzi hanno permesso di risalire ai depositi dai quali i negozianti cinesi del pescarese si rifornivano, arrivando a tre depositi, due dei quali a Roma in zona Prenestino, dove sono stati trovati oltre 2 milioni di pezzi privi ci marchio Ce o contraffatto, che non riportavano la composizione chimica dei prodotti offerti.

Ma non solo, nei depositi sono stati trovati anche accessori contraffatti per telefonini ed in particolare iPhone, torce e materiale elettrico vario non autorizzato.

Oltre 25 gli uomini del Comando Provinciale pescarese impegnati nelle perquisizioni.

Sette i cittadini cinesi denunciati. Sono in corso accertamenti per stabilire la posizione fiscale e lavorativa di questi soggetti e dei loro dipendenti.

Il Colonnello Odorisio ha sottolineato come queste operazioni abbiano proprio l'obiettivo di tutelare la salute dei consumatori, ed invita tutti a verificare attentamente la presenza del marchio CE e le caratteristiche della merce acquistata soprattutto nei negozi cinesi. I prodotti infatti potrebbero contenere anche metalli illegali e potenzialmente cancerogeni, come nichel e cadmio.

Nei giorni scorsi, lo ricordiamo, la Guardia di Finanza di Pescara aveva sequestrato anche migliaia di prodotti contraffatti del Pescara Calcio, venduti in tre store della città.

Odorisio-3

 

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maxi sequestro della Guardia di Finanza: 2 milioni di pezzi contraffatti e pericolosi ritirati

IlPescara è in caricamento