rotate-mobile
Sabato, 4 Dicembre 2021
Cronaca

Maturità 2013, prima prova: studenti spiazzati anche nel pescarese

Un pò spiazzati dalle tracce proposte dal Ministero per la prima prova di italiano per la maturità 2013, i maturandi delle scuole superiori pescaresi hanno affrontato il primo passo dell'Esame di Stato

Perplessità, in alcuni casi preoccupazione, ma anche voglia di esprimersi.

Sono le sensazioni ed emozioni colte dai ragazzi appena usciti dalle scuole per l'esame di maturità 2013, iniziato oggi con la tradizionale prima prova di italiano.

Tracce che pare abbiano spiazzato i ragazzi, con i soliti rumors che si sono dimostrati, questa volta, completamente infondati.

"Magris, ma chi è Magris?" ci confessa Antonio, maturando dell'Itis Alessandro Volta che ha poi scelto la traccia degli omicidi politici del saggio breve.

Ma anche dai Licei arriva una certa perplessità sulla scelta dell'autore per l'analisi del testo. Le voci in Rete infatti parlavano di Pirandello, e quindi anche al Classico D'Annunzio e allo Scientifico Da Vinci pare che questa traccia sia stata poco gettonata. "Magris non l'ha scelto nessuno, la maggior parte avrà scelto quella sull'individuo e società di massa o sugli omicidi politici" dichiara in coro un gruppetto di ragazzi stanchi e provati anche dal caldo torrido che sta attanagliando Pescara.

I COMMENTI DA PENNE

Tutti al lavoro, ora, per la seconda prova, che lo ricordiamo varia a seconda dell'indirizzo scelto: al Classico Latino, allo Scientifico Matematica.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maturità 2013, prima prova: studenti spiazzati anche nel pescarese

IlPescara è in caricamento