rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Cronaca

Pescara, massacra di botte una prostituta: arrestato 34enne

Un 34enne di Cappelle Sul Tavo è stato arrestato per aver massacrato di botte e rapinato una prostituta romena di 27 anni il 28 settembre scorso. L'ha anche legata al furgone e trascinata

Il 28 settembre scorso ha caricato una prostituta sul suo furgone lungo la riviera nord per avere un rapporto sessuale, ma quando si è appartato con lei e la ragazza, una rumena 27enne, gli ha chiesto i soldi in anticipo, l'ha massacrata di botte colpendola con pugni e calci.

A distanza di un mese, il 34enne di Cappelle Sul Tavo, B.G, è stato individuato ed arrestato dalla Squadra Mobile.

L'uomo, dopo aver incappucciato la ragazza con il suo giubotto, l'ha fatta cadere a terra e l'ha presa a calci fuori dal veicolo, per poi legarla con un cavo all'estremità anteriore del furgone e partire, trascinandola per alcuni metri con il veicolo in marcia.

Poi l'ha slegata e dopo averla minacciata con un coltell, l'ha fatta risalire in auto e l'ha colpita di nuovo alla testa con il suo telefonino. A quel punto la giovane è riuscita a lanciarsi dalla portiera e finire in strada, dove è stata aiutata da alcuni passanti che hanno chiamato la Polizia.

Ha riportato un trauma cranico con fratture al viso, crisi comiziale e acidosi metabolica, con prognosi di 40 giorni.

Grazie alle indagini, gli agenti sono riusciti a risalire al furgone dell'uomo che poi è stato riconosciuto dalla stessa vittima. Determinante il ritrovamento di un ciondolo della ragazza all'interno del furgone. L'uomo aveva anche raccontato dell'episodio ad un amico, sostenendo però di essere stato lui ad essere rapinato e minacciato dalla ragazza.

L'uomo ora si trova ai domiciliari. E' accusato di sequestro di persona  e  di lesioni personali aggravate.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pescara, massacra di botte una prostituta: arrestato 34enne

IlPescara è in caricamento