menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

I carabinieri del Nas sequestrano 41 mila mascherine, 20 persone segnalate all'autorità giudiziaria

Segnalate all'autorità giudiziaria anche 20 persone nelle 4 province abruzzesi operanti nel settore della commercializzazione dei Dpi (dispositivi di protezione individuale)

Sono in totale 41 mila le mascherine poste sotto sequestro da parte dei carabinieri del Nas (nucleo antisofisticazione) di Pescara nel corso di una serie di controlli per il Covid-19 (Coronavirus).
Segnalate all'autorità giudiziaria anche 20 persone nelle 4 province abruzzesi operanti nel settore della commercializzazione dei Dpi (dispositivi di protezione individuale).

I reati contestati sono inerenti il commercio, le manovre speculative e i requisiti di sicurezza delle mascherine.

Gli ispettori antidoping del Nas pescarese, nell’ambito delle attività di investigazione sulla commercializzazione di sostanze dopanti, durante varie competizioni agonistiche che si sono svolte nel territorio regionale, hanno eseguito 8 verifiche antidoping “in competizione” e una  “fuori competizione”. Sono stati sottoposti a controllo 33 atleti, individuati fra le varie discipline, quali atletica, calcio, pugilato, ciclismo e triathlon, di cui uno risultato positivo per la presenza di anfetamine nei campioni di urine. L’atleta è stato deferito alla procura nazionale antidoping e a quella ordinaria.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento