rotate-mobile
Cronaca

Mario Ferri nei guai per un telefonino, a processo il 24 luglio

"Il Falco" continua a far parlare di sè: è infatti sotto processo a Pescara perchè trovato in possesso di un cellulare che nel 2009 sarebbe stato sottratto a una donna

Il noto invasore di campo Mario Ferri, detto “il Falco”, finisce nei guai per un telefonino. Il 28enne di Montesilvano è infatti sotto processo a Pescara perche’ trovato in possesso di un cellulare Nokia che nel febbraio 2009 sarebbe stato sottratto indebitamente a una donna all’interno di una discoteca della città.

Il Falco e’ quindi accusato di ricettazione o in alternativa di furto. L’udienza di oggi, però, è stata rinviata al 24 luglio in quanto l’imputato, attualmente agli arresti domiciliari, non era in possesso del permesso del Tribunale di Sorveglianza. Il giudice ha quindi stabilito che per la prossima udienza sia Ferri a presentare la necessaria richiesta al Tribunale di Sorveglianza.

Non solo: sempre oggi, il 28enne sarebbe dovuto comparire davanti al giudice monocratico perche’, nonostante il provvedimento di Daspo emesso dal questore di Pescara nel 2009, avrebbe omesso di presentarsi dai Carabinieri di Montesilvano per la firma in occasione di cinque partite di campionato del Pescara. Anche per questa vicenda il processo e’ stato rinviato al 24 luglio.

Nei giorni scorsi Mario Ferri era finito nuovamente sotto i riflettori per l’incursione al tribunale di Pescara con l'obiettivo di dimostrare che “nonostante la strage di Milano” la sicurezza nei Palazzi di Giustizia italiani “è ancora nulla”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mario Ferri nei guai per un telefonino, a processo il 24 luglio

IlPescara è in caricamento