rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Cronaca

Mare inquinato, Pescara Mi Piace: "Nuovi sversamenti di liquami"

Armando Foschi, di Pescara Mi Piace, denuncia uno sversamento di circa 22 ore di liquami nel fiume fra il 20 e 21 maggio ed attacca l'amministrazione comunale. "Silenzio inaccettabile da Alessandrini"

Ancora sversamenti di liquami in mare a causa del malfunzionamento del depuratore. A denunciare l'accaduto Armando Foschi di Pescara Mi Piace che attacca l'amministrazione comunale e Alessandrini, colpevoli di non aver informato la città ed aver fatto passare la notizia nel silenzio.

Foschi ha spiegato i dettagli dell'accaduto: "Pescara continua a trascinarsi dietro il dramma: tra sabato e domenica scorsi, 20 e 21 maggio, il cielo del capoluogo adriatico è stato attraversato da qualche nuvola passeggera con poche gocce di pioggia cadute sulla città. Ma questo, ed è assurdo, ha comunque determinato la necessità, da parte della ditta che oggi gestisce il depuratore di via Raiale, di interrompere il flusso di liquami verso l’impianto, per non mandarlo in tilt, aprendo il bypass a valle e scaricando quei liquami direttamente al fiume senza alcuna disinfezione, salvi i litri di acido peracetico immessi nei fossi. I dati di cui siamo venuti in possesso solo oggi, a sei giorni di distanza, raccontano che il bypass è stato aperto sabato 20 maggio alle 15.15 e ha continuato a scaricare, ininterrottamente, sino alle 13.40 di domenica 21 maggio, dunque per 22 ore. Non conosciamo la quantità di liquami scaricati, ma sappiamo che l’Arta ha effettuato dei campionamenti di controllo dopo l’evento e che avrebbe riscontrato la presenza di un valore spaventoso di escherichiacoli, ben 6.400 a 100 metri a monte dallo scarico del depuratore, 12 volte superiore al limite consentito dalla legge".

MAXI SVERSAMENTO DI LIQUAMI, IL VIDEO

Foschi attacca Alessandrini, colpevole di aver danneggiato l'immagine della città nell'estate 2015, quando scoppiò il caso delle ordinanze retrodatate sui divieti, annunciando di voler inviare anche il materiale riguardante questo sversamento in Procura. "E continua a demolire l’immagine e l’economia della città ogni qualvolta non informa la popolazione circa i problemi che si verificano nel mare e nel fiume, di fatto cancellando ogni possibile fiducia nella città da parte di residenti e non."

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mare inquinato, Pescara Mi Piace: "Nuovi sversamenti di liquami"

IlPescara è in caricamento