menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mare inquinato, analisi a tappeto fino a marzo: "E' colpa del fiume"

Sono stati illustrati oggi da Giovanni Damiani dell'Arta assieme al vice comandante della Capitaneria di Porto, Antonio Catino, al sindaco Alessandrini ed al vicesindaco Del Vecchio i dati sugli ultimi campionamenti su acqua di mare e di fiume

L'inquinamento del mare pescarese, specie lungo la riviera nord nel tratto fra via Balilla e via Mazzini, dipende in gran parte dal fiume. E' quanto dimostrato dalle analisi approfondite compiute in queste settimane dall'ARTA che ha analizzato sia campioni di acqua marina che di acqua fluviale, e studiato tramite complesse indagini i flussi delle sostanze inquinanti.

Durante il campionamento straordinario del 13 ottobre, tutti i tre punti di controllo lungo la riviera nord hanno mostrato valori che superano i livelli di legge per quanto concerne i batteri fecali.

L'attività di monitoraggio, che prevede analisi ogni 10 giorni fino a marzo, è frutto del protocollo d'intesa firmato da Arta, Capitaneria di Porto e Comune.

Damiani ha mostrato una foto che evidenzia, attraverso la densita' dei colori, come i flussi di inquinamento arrivino dal fiume, vengano arginati dalla diga foranea e trasportati con l'aiuto delle correnti marine verso la zona a nord del fiume. La Capitaneria di Porto invece ha avviato un'azione intensa e capillare di controllo e repressione degli scarichi abusivi sia in città che lungo il fiume.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento