rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca

Alessandrini alla Camera: "Nuova sede del confronto con il Governo"

Il primo cittadino ha partecipato all'incontro con i sindaci a Montecitorio: "Un tavolo di lavoro trasversale e politico che segna una nuova sede del confronto fra istituzioni"

"Interessante e concreto il dibattito fra amministratori locali e amministrazione centrale presso la Camera dei Deputati, sia perche' nei fatti si apre una nuova sede di dialogo con il Governo, sia perche' le istanze rappresentate sono state tutte valide e forti".

Questo il commento del sindaco di Pescara Marco Alessandrini, presente ieri a Roma in occasione dell'incontro a Montecitorio. "Nell'aula - dice - e' risuonato forte, chiaro e trasversale il grido di dolore e di aiuto da parte degli amministratori locali, riconosciuti come quei soggetti che sono in prima linea per fare fronte al mare di bisogni che cresce con risorse sempre piu' scarse. Un dato per tutti quello emerso dalla relazione del presidente dell'Anci, Piero Fassino, che ha indicato come dal 2010 al 2013 i trasferimenti dallo Stato agli enti siano passati da 16,5 miliardi di euro ad appena 2,5, una cifra che da' il senso della frontiera che abbiamo di fronte.

"Il sindaco - prosegue Alessandrini - e' una delle figure istituzionali piu' conosciute, ed e' la base di tenuta della struttura democratica dello Stato. Alla luce delle cifre citate e anche per via di questo ruolo fondamentale e fiduciario verso la comunita', l'aula ha espresso l'orgogliosa necessita' che i Comuni non diventino i luoghi del risanamento e della razionalizzazione della spesa, con la richiesta che le risorse non siano ancora contratte per non correre il rischio di non riuscire piu' a governare e a dare i servizi che la comunita' legittimamente chiede. La situazione dei Comuni e' cambiata: rispetto a 20 anni fa la politica locale da distributore di risorse e' divenuta dispensatrice di sacrifici. Ed e' in questa ottica che la proposta del presidente Anci Fassino di riconosciuta autonomia finanziaria ai Comuni, con superamento del patto di stabilita' e di autonomia anche fiscale e gestionale, sono l'ambito entro cui concepire un nuovo livello di dialogo con le istituzioni centrali. In questo senso il prosieguo del discorso ci sara' certamente a Milano, verso cui dal 6 all'8 novembre ci muoveremo per discutere di soluzioni con la rete delle amministrazioni italiane".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alessandrini alla Camera: "Nuova sede del confronto con il Governo"

IlPescara è in caricamento